Utente 374XXX
Buongiorno dottori, ho un dubbio che mi assilla molto, il 7/6 la mia ragazza ha assunto la pillola anticoncezionale Sibilla alla solita ora regolarmente,era l'ultima pillola della seconda settimana, circa un'ora dopo ha accusato un forte bisogno di defecare manifestatosi con feci piuttosto molli (ma non liquide) dal colore normale, non sappiamo se si sia trattato di diarrea ma il dubbio mi lascia in ansia poiché circa cinque giorni e mezzo prima, ovvero il 2/6 di mattina abbiamo avuto un rapporto sessuale protetto da preservativo la cui integrità è stata accertata riempiendolo d'acqua. I dubbi sono numerosi:

1- È effettivamente diarrea quella manifestatasi? Ha sentito il bisogno di defecare e le feci erano molli ( c'è da dire che quel giorno abbiamo mangiato tutto il tempo in trattoria), ma dopo aver defecato una volta, circa un'ora dopo aver assunto la pillola, non ne ha più sentito il bisogno. In particolare come si definisce la diarrea? Doveva passare la notte in bagno per essere considerata tale?

2- Come già detto nel rapporto avuto in precedenza ho usato il preservativo e riempito d'acqua sembrava integro, ma, mettendo il caso che non lo sia stato, è possibile che eventuali spermatozoi presenti nel liquido pre eiaculatorio possano sopravvivere nell'utero cinque giorni e mezzo?

3- Se la pillola viene dimenticata o male assorbita alla fine della seconda settimana l'ovulazione riparte subito o ci vuole un po' di tempo?

4- Magari mi ripeto ma non fa nulla: in generale quanto sopravvivono gli spermatozoi nell'utero nel migliore dei casi? Le risposte trovate finora non sono chiare, c'è chi dice tre giorni, chi cinque, chi sette, vorrei una risposta precisa

5- Nel bugiardino della pillola sibilla oltre all'effetto contraccettivo che inibisce l'ovulazione ho notato che viene menzionato il fatto che la mucosa uterina venga resa impenetrabile agli spermatozoi, è vero? Impenetrabile significa che vengono rallentati o che non passano proprio?

Capisco di avere molte domande ma vorrei fare chiarezza su questa questione dato che sono mesi che è diventata la mia ossessione e preoccupazione principale. Ringrazio in anticipo e attendo una risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il suo non è un problema andrologico, la sua domanda trapela problemi ansiosi enormi. Penso che sia da quella parte (sull' ansia) da dirigere la terapia.
Questo visti anche i numerosi consulti del genere. Utile approccio psicoterapeutico.
Impossibile gravidanza copsì.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto della risposta dottore, mi ha tranquillizzato sia lei sia il fatto che è arrivato proprio stasera il sanguinamento da sospensione alla mia ragazza, quindi sono tranquillo, ma mi chiedo per ulteriore sicurezza se fosse possibile pr lei informarmi su quanto tempo vivono gli spermatozoi nel migliore dei caso nell'utero, così sarò più cosciente di eventuali rischi in futuro