Utente 657XXX
Buongiorno,
Sono una donna di 30 anni. Da circa 4 mesi ho notato una consistente perdita di capelli che negli ultimi due mesi è diventata effettivamente drammatica: a ogni lavaggio cadono delle matasse di capelli e lo dico senza esagerare; il diradamento è ormai drammatico e diffuso su tutta la testa, in particolar modo all'attaccatura frontale; inoltre, passando semplicemente la mano sui capelli me ne restano in mano molti, come se cadessero a piccole ciocche "dritte".
Sono in attesa di eseguire esami ematochimici e visita dermatologica ma sono preoccupatissima poiché il problema non accenna a regredire e temo che possa essere irreversibile.
Negli ultimi tre anni ho portato sempre lo chignon senza mai sciogliere i capelli, neppure di notte, e tirandoli molto. Ciò può aver contribuito?
Vi ringrazio per una cortese risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Le cause di caduta dei capelli possono essere davvero tante e solo con una visita specialistica presso il Suo dermatologo di fiducia si potrà giungere ad una precisa diagnosi (es. telogen elluvium, alopecia androgenetica femminile, etc), risalire alle possibili cause (es. dieta drastica, ferritina bassa, prolattina alta, ovaio policistico, stress, seborrea, etc) e programmare di conseguenza una terapia mirata al Suo problema. Un'anamnesi accurata, un'attenta osservazione clinica ed eventuali test (es. fototricogramma, pull test, videomicroscopia, etc) permetteranno al Suo dermatologo di giungere ad una diagnosi precisa. Un diradamento solo stagionale (es. diradamento estivo, diradamento autunnale del cosiddetto periodo delle castagne, etc) molto spesso è dovuto ad un ciclo del pelo più breve, fenomeno denominato telogen effluvium. Portare lo chignon di notte non è proprio una sana abitudine, ma comunque potrebbe non essere in relazione al problema da Lei descritto. Con la visita dermatologica si toglierà ogni dubbio. Cordiali saluti e in bocca al lupo!!!
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Un problema di capelli, nella donna deve essere ben studiato e da molti punti di vista:

le indico per sua informazione la lettura del mio articolo presente nella nostra sezione Minforma su questo tema:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=20173

cari saluti e scelga sempre nel dermatologo la figura di riferimento per questo problema.

[#3] dopo  
Utente 657XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott. Del Sorbo,
Gentile dott. Laino,

Vi ringrazio per le risposte.
Dott. Laino, avevo letto il suo articolo prima di richiedere il consulto e l'ho trovato esaustivo e molto utile per informare i pazienti; la ringazio.
Oggi ho eseguito un prelievo per effettuare alcuni esami ematochimici che includono dosaggio ormonale, ormoni tiroidei, emocromo, ferritina, dosaggi di alcune vitamine, minerali e metalli.
Con le informazioni che ne ricaverò, spero di poter arrivare a capo del problema insieme alla dermatologa.
Ho reperito alcuni esami ematochimici del 2007, dove era indicato un valore di ferritina pari a 7 e di emoglobina pari a 12. All'epoca il mio medico di base non mi prescrisse alcuna cura mentre durante la gravidanza (2005) assunsi quotidianamente Ferrograd poiché i valori erano molto bassi e probabilmente da allora non sono più tornati alla normalità. Sono passati 3 anni e probabilmente il problema persiste.
Vi pongo un quesito: qualora la caduta fosse determinata da una carenza di ferro, la situazione potrebbe essere recuperabile? E se sì, quali sono i tempi?
Grazie ancora.
[#4] dopo  
Utente 657XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno,
Ho effettuato tutti gli esami ematochimici del caso (dosaggio ormonale completo, valori tiroidei, vitamine, minerali, metalli, emocromo, elettroforesi, anticorpi EBV, toxo e antigliadina, ferritina...) oltre a un'ecografia transvaginale.
E' risultato tutto perfettamente nella norma.
La dermatologa ha escluso alopecia androgenetica e ha diagnosticato un telogen effluvium cronico.
Terapia: minoxidil 2% tutti i giorni per almeno 3 mesi + irdocortisone butirrato 3 volte a settimana + un integratore specifico + ferrograd 3 volte a settimana.
E' ormai trascorso un mese e non noto alcun miglioramento. I capelli continuano a cadere...
Sarebbe molto utile per me un vostro parere in merito.
Cordiali saluti e grazie.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il nostro parere gentile utente, non può essere vincolante in tal senso: è comunque necessario comprendere che la visita di controllo e i test specifici si rendano necessari per chiarire il percorso da affrontare in futuro.

riprogrammi quindi il controllo specialistico dermatologico con fiducia.

cari saluti