Utente 383XXX
Salve. Volevo un'informazione riguardo al soffio al cuore causato dall'insufficienza valvolare.

L'insufficienza valvolare è motivo di esclusione dalle Forze Armate, anche se lieve, non significativa e anche se ho il certificato medico per la pratica agonistica.

Ho fatto le visite mediche per il servizio in Aeronautica e il medico non ha sentito nulla (infatti sono risultato IDONEO). Per future visite mediche (in quanto per vari motivo non ho potuto sostenere le successive prove e quindi sono stato escluso dal concorso) ho una grande paura che il medico senta il soffio, richieda l'ecocardiogramma e mi scarti.

Volevo sapere se:
1- L'insufficienza valvolare porta necessariamente al soffio al cuore? O è possibile che non vi sia soffio udibile nonostante l'insufficienza
2- Esiste un modo per renderlo il più "silenzioso" possibile? (magari facendo sport o altro)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
innanzitutto se lei ha una vera insufficienza valvolare è confermabile solo con un ecocardiogramma...se poi un soffio cardiaco è presente non è chiaramente modificabile.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Innanzitutto la ringrazio della risposta.

Volevo chiedere: se ho un insufficienza valvolare (di grado lieve), porta necessariamente ad un soffio al cuore udibile?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non necessariamente...ma le ripeto che non appare chiaro quanto dice...Lei ha o non ha una valvulopatia ??? Ha mai fatto un Ecocardiogramma ???
[#4] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Si ho fatto l'Ecocardiogramma. Risulta lievemente più grande il diametro telediastolico e parete posteriore (di poco) e risulta la seguente dicitura:

"ventricolo sinistro normale per dimensioni, spessori e cinesi. funzione sistolica conservata. minima insufficienza aortica. atrio sinistro, bulbo e arco aortico e camere destre nella norma. lieve insufficienza mitralica da prolasso. minima insufficienza tricuspidale da cui vi sono PAPs nei limiti. VCI regolare per calibro e collassabilità respiratoria. pericardio indenne"
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene...allora, sebbene le insufficienze valvolari siano lievi, ma multiple, è estremamente probabile che lei abbia un soffio cardiaco auscultabile ...
[#6] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio.

Due domande:
1-facendo attività fisica intensa per un determinato periodo di tempo può essere che il soffio sia più auscultabile? O non è correlato ciò?
2-E' possibile che non l'agitazione al momento e con l'aumentare del battito cardiaco sia più auscultabile? O non è correlato ciò?
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è alcuna correlazione....
[#8] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Mi era venuto il dubbio perché leggo del cosiddetto "soffio del cuore dell'atleta", il quale ho sentito che è auscultabile in molti atleti per via dell'inspessimento della parete
[#9] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
DR Rillo un ultima domanda.

All'età di 21 anni è possibile che la situazione non peggiori e rimanga stabile? (c'è un modo per "evitare" il peggioramento? magari sport) Ho fatto la visita per l'esercito ieri e non han sentito nulla, ma ho paura che magari peggiori e alla prossima volta lo sentano.