Utente 223XXX
Buongiorno, circa una settimana fa ho preso una puntura di vespa sul collo del piede, per i primi giorni non ci ho dato importanza in quanto ne ho già presi parecchi negli anni, ma questa volta ha durato e sta durando tutt'ora, non il dolore o prurito ma il blocco del piede. Non riesco più a muoverlo con la mia volontà, non è reattivo nei movimenti e rischio di slogarmi la caviglia se lo sforzo camminando. Dopo un paio di giorni sono andato dal medico di famiglia e prescritto una pomata al cortisone + delle gocce omeopatiche da prendere due volte al giorno. Da quello che ho capito è che mi ha punto direttamente su una corda del piede, ma la domanda è, è normale che ci voglia più di una settimana ? e per quanto tempo ancora ? Posso fare dell'altro ?
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
IL problema e' che nel piede l'edema che si sviluppa in seguito al veleno di vespa non ha spazio e quindii comprime strutture vascolari e nervose. Non esistono corde del piede.
Può dire tranquillamente al suo medico di prendersi lui le gocce omeopatiche.
Occorrono antibiotici ed antinfiammatori per bocca, riposo ed arto in scarico (cioè' sollevato)
Le pomate e creme in questi casi fanno bene al farmacista .
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la sua risposta schietta e mi scuso se ho usato la parola "corda" invece di "tendini", però non posso mica andare in farmacia a farmi dare un antibiotico, ho provato al massimo a suggerigli se era il caso di andare al prontosoccorso. Comunque il giorno 8/7/15 è passato un mese e tuttora non si sono visti progressi accettabili.
Nel frattempo sono andato di nuovo dal medico e questa volta mi ha prescritto delle bustine in polvere e una pomata "Gladio" ( principio attivo "aceclofenac" ) per 4/5 giorni ma non antibiotici.
Cordiali saluti, Massimo.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Cambi medico
Arrivederci