Utente 384XXX
Buongiorno,

mi permetto di scriverLe per porle un quesito.

Mia figlia è nata a fine luglio 2014.

2 giorni dopo la nascita è diventata cianotica a seguito dell'inalazione di un rigurgito e da lì è stata tenuta sotto osservazione, hanno notato polipnea e lieve bradicardia.

Hanno iniziato a fare vari accertamenti e avevano notato che il dotto di botallo non era chiuso e inoltre che il ventricolo sinistro aveva un aspetto trabecolato.

il 15.09.2014 abbiamo fatto elettrocardiogramma che era nella norma e nuova ecografia da cui si evinceva che il dotto di botallo era chiuso e l'aspetto trabecolato era un po' ridotto.

Nuova eco il 15.12.2014 situazione invariata.

Si consiglia controllo ogni 3 mesi.

Familiarità per morte improvvisa negativo.

Facciamo altre visite in febbraio, situazione invariata.

25.05.2015 nuova eco nel reparto cardiologia degli adulti (esame condizionato dal pianto) ed il cardiologo (diverso da quello delle prime visite che era un cardiologo pediatrico) dice che il cuore funziona bene e che la trabecolatura è comunque nella norma. Nuovo controllo fra 2 anni.

In tutte le visite il cuore funzionava normalmente e nessuno aveva diagnostico miocardio non compatto.

Secondo Suo parere sarebbe meglio anticipare una nuova ecografia? E' possibile che la trabecolatura si "distenda" un po' con il passare del tempo e quindi che la forma del ventricolo si "normalizzi"?

Grazie mille.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi con tutta la sincerità, oltre che da cardiologo da padre, lasci stare quel piccolo bambino, lo lasci crescere normalmente
Ripetera' l'esame quando sara' più grandicello.
Non ha senso fare tutte quelle ecografie stressandolo senza alcun motivo
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille per la celere risposta.
In effetti ogni ecografia è una tortura...pianti disperati!
Purtroppo la paura di una possibile morte improvvisa mi devasta, soprattutto quando sento al tg casi di questo tipo.
Farò allora altri controlli quando sarà più grande.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi che la morte improvvisa non ha niente a che vedere con la trabecolatura del ventricolo sinistro.
Lasci perdere e smetta di andare su internet a cercare diagnosi strampalate.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
In effetti non so di preciso cosa comporta questa "particolarità" in quanto anche i cardiologi a cui mi sono rivolta mi hanno detto che è un argomento scientifico ancora in fase di studio perché è relativamente da poco che si parla di trabecolatura del ventricolo sinistro e non compattazione (che per fortuna non è il nostro caso). infatti ci hanno definiti "sorvegliati speciali".
La cosa che non capisco è se questo aspetto trabecolato può migliorare, peggiorare o rimane invariato per cui dovrà fare controlli periodici sempre.
Grazie ancora per la disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io penso che spesso noi medici siamo molto presuntuosi e che spesso questo comporti non solo un non aumento della sopravvivenza , ma sicuramente una riduzione della qualità' di vita.
10 anni fa , senza parlare di 20 anni fa ed oltre lei si sarebbe goduta la vita di suo figlio, mentre ora e' stupidamente terrorizzata.
Ecco la differenza tra essere medici e laureati in medicina.
La saluto
[#6] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
la Sua risposta mi tranquillizza, ho colto il senso dell'affermazione che ha fatto.
Grazie mille, buona giornata e buon lavoro.