Utente 338XXX
Gentili dottori, richiedo un consulto e un consiglio sulla terapia .
4 mesi fa,sono scivolato mentre ero in montagna all'indietro e la mano è andata a picchiare violentemente su uno spigolo di una pietra (zona base pollice a l gomito)
subito è gonfiato leggermente ma riuscivo a muoverlo.
Ho messo giaccio per un po poi la cosa si è attenuata ma continuava a darmi fastidio.
Ho fatto rx ma non hanno trovato danni ossei.
Ora a distanza di mesi, il dito lo muovo bene ma c'è come un fastidio specialmente specialmente quando afferro qualcosa,e sento pungere e come del formicolio nella zona.
Ho fatto ecografia è la diagnosi è :L'esame ectomografico del polso sx evidenzia una lieve distensione flogistica ei tendini di muscoli abduttore lungo ed estensore brevedel pollice per TENOSIVITE, e c'è del liquido.
Secondo il radiolodogo è una cosa curabile senza intervento, con ripos e antiinfiammatori, idem per il medico di base.
Cosa mi consigliate di fare
Sto tenendo un tutore pollice polso di notte e quando sono a riposo.
Terapia farmacologica antiinfiammatorio OKi, o eventualmente un ciclo breve di deltacortene?
HO un mio care tens medicale, e una machinetta infrarosso possono dare benefici?
Grazie per il consulto.
Christian B.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

può provare con la terapia fisica (ultrasuoni, laser) o, in alternativa, con una infiltrazione locale di steroidi.

Se il problema non si risolve, deve farsi vedere dal chirurgo della mano.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dottore
provvederò aparlarne con il mio medico.
Secondo lei un ciclo di deltacortene orale può dare benefici?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Personalmente preferisco le terapie locali.
[#4] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore, ho consultato un ortopedico della mano dato che i sintomi continuano ad esserci. Valutando la caduta, il fatto che è mesi che c'è fastidio, e la tenosinovite con lieve distensione flogistica del tendine abduttore lungo e breve del pollice, con versamento( visto con ecografia).Sospetta micro frattura allo scafoide, che però alle lastre fatte una settimana fa, e a quelle fatte 3 mesi fa, non dava segni di frattura.Mi ha fatto eseguire una tac polso per esserne sicuri.(aspetto gli esiti).
Volevo chiedere un consiglio, sto facendo da un paio di giorni impacchi di argilla verde ventilata, nella zona del palmo trà pollice e gomito dove ci sarebbe il versamento ,dove sento un leggero gonfiore e puntura.
In più ho una macchinetta ad infrarossi, che dopo l'applicazione del fango passo per qualche minuto per scaldare e aumentare la circolazione nella parte interessata.
Queste 2 applicazioni possono dare effetti collaterali,o posso continuare?.
Grazie in anticipo per il consulto.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Nessun effetto collaterale.

Alla peggio non danno alcun beneficio.
[#6] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore,
se le invio le foto delle lastre può darmi un suo parere se c'è una microfrattura?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se le immagini lo consentono si.
[#8] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Ok, sono inesperto, come faccio a mandare le foto tramite il sito?
grazie Dottor Leccese.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
g.leccese@katamail.com
[#10] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Salve, a distanza di quasi un mese la mano continua ad essere gonfia.
L'ortopedico consultato non avendo visto microfratture. Non ha dato peso alla tenosinovite, dicendomi che passava e che il versamento con il tempo si sarebbe riassorbito.
Le ho chiesto, dato che mi punge se si poteva fare un infiltrazione, ma ha detto di no.
Mi ha consigliato di fare della magnetoterapia, la quale sto facendo con un apparecchio a casa.
Parlandone con il medico di base mi ha dato un cilo di deltacortene 25 mg via orale,dato che l'oki non faceva effetto.
ora è 3 giorni che lo assumo.
Continuo a fare magnetoterapia, metto ghiaccio, e impacco fango.
Sto tenendo un tutore di mia iniziativa per tenere un po fermo polso pollice, ma con il caldo la zona trasuda.
Può essere anche causa del gonfiore?.
Ricordando a mesi dal trauma,subito dopo mi ero tagliato all'incirca in quella zona. Nella mia ignoranza in materia potrebbe essere causa di una infezione che si è protratta nel tempo?
A questo punto,volevo consultare un fisiatra che mi aveva curato anni addietro una spalla con onde d'urto.
Le onde d'urto potrebbero essere efficaci per sgonfiare la zona in tempi più brevi?.
Grazie del consulto
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Credo che il punto sia capire con esattezza se il suo dolore dipende dalla tenosinovite (malattia di De Quervain?) o dall'interno dell'articolazione.

Le onde d'urto possono dare buoni risultati, ma come sempre le risposte alle terapie sono soggettive.

Se si trattasse di un De Quervain, l'infiltrazione spesso è risolutiva.
[#12] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Dottor Leccese grazie per la sua sempre disponibilità a rispondere.
Il punto e che tutte queste attenzioni e questi quesiti, sia il dottore di base che lo specialista non se lo sono posti,valutando solo l'ipotetica frattura e non considerando minimamente la parte tendinea, Il problema che al 4 giorno di deltacortene da 25 mg continua a essere gonfio.
Al tatto è gonfio ma non duro, mi da l'impressione di essere pieno di liquido.
La mano tolto qualche puntura nella zona non fa male e la muovo, il problema è il gonfiore causato dal liquido.
Mi chiedo,ma c'è un modo efficace per togliere questo liquido?
Il ciclo di deltacortene è di 4 intere 4 mezze e 4 quarto (pastiglie) spero che diano un risultato.
Nel frattempo tengo il tutore anche se fa sudare parecchio la parte interessata, ghiaccio e argilla,magnetoterapia, e pomata e Lymdiaral 60 gocce al di
Sono gia cose extra che faccio, per i medici devo aspettare che passi.
Ma il problema e che devo ritornare a lavoro.
Cmq attendo la visita dal fisiatra,sperando che abbia una soluzione.
Grazie
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non è un liquido che si può aspirare.

E' la conseguenza dello stato infiammatorio.