Utente 594XXX
Buon giorno. Inserisco questa richiesta in allergologia e pneumologia in quanto entrambi le specialità sono attinenti al quesito. Ho un'allergia asmatica e lo specialista (allergologo) mi ha consigliato di usare, al bisogno, il ventolin. Inizialmente l'ho usato come da istruzioni del prodotto senza alcun ausilio. Nella seconda visita il medico mi ha detto di usarlo con il distanziatore. Utilizzando questo ausilio sento che l'effetto migliorativo, pur presente, è decisamente minore. Poichè ho la visita n. 3 fra tre settimane sono del dubbio: è, comunque più opportuno usare il distanziatore oppure, pur in assenza di crisi molto forti, devo ritornare all'utilizzo del prodotto senza questo ausilio? Vi ringrazio moltissimo e vi auguro buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile paziente,
l'utilizzo del distanziatore rappresenta un aiuto per un trasporto efficace del farmaco fino alle basse vie aeree dove quest'ultimo deve esplicare la sua funzione. L'impiego del distanziatore, quindi, andrebbe SEMPRE RACCOMANDATO, in caso di utilizzo di erogatore MDI (volgarmente detto "bomboletta spray", come il Ventolin). Purtroppo, le loro dimensioni rendono tali apparecchi poco discreti e, soprattutto per i farmaci da somministrare al bisogno vengono spesso trascurati per l'imbarazzo di alcuni pazienti ad usarli in pubblico.
Può trovare ulteriori informazioni alla pagina: http://verna.blog.tiscali.it//I_farmaci_inalatori_per_l_asma_1816268.shtml

Cordiali saluti,

Dr. Nicola Verna
http://verna.blog.tiscali.it/
[#2] dopo  
Utente 594XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dottore, la ringrazio. D'ora in poi userò sempre il distanziatore. grazie ancora e buon fine settimana.