Utente 820XXX
Gentile dottore,
a seguito di un problema riscontrato nel testicolo sinistro, ho effettuato vari esami e da questi è risultata la presenza (spermiocultura) di un microrganismo isolato definito staphylococcus aureus; da spermiogramma è risultato invece un ph alterato di 8.2, una motilità progressiva rapida e lineare di 0%, una motilità in situ 21%, motilità (A+B) 35, forme normali 20%, anomalie della testa 63, anomalie del tratto intermedio 1, anomalie miste 16.
Il giudizio analitico dello spermiogramma è il seguente: le anomalie morfologiche presenti sono del tipo a teste amorfe goccioliformi macro e microcefale, associate nelle forme miste ad angolazione del tratto intermedio.
Detto quanto sopra le sarei grato conoscere un suo parere sulla possibilità futura di avere un figlio con mia moglie visto e considerato che è da un pò che ci proviamo senza successo.
Nel ringraziarLa anticipatamente per la gentile attenzione, colgo l'occasione per porgere i miei saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,,lo spermiogramma evidenzia alterazioni qualitative dei parametri seminali (morfologia,motilita' degli spermatozoi),mentre il numero deglii spermatozoi e' da considerarsi borderline.E' certamente possibile ottenere una gravidanza,ma sappiamo che fino ad oggi cio' non e' avenuto,per cui una visita andologica e' ineludibile,in quanto uno spermiogramma esprime solo una presunzione statistica del potenziale di fertilita'.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 820XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dr. Izzo,
attualmente sono in cura da un noto primario urologo del luogo in cui vivo e penso che gli chiederò di presentarmi un buon andrologo così come da Lei gentilmente consigliato. Per quanto riguarda il risultato della spermiocultura e l'evidenziarsi della presenza del batterio citato, Lei crede che possa essere questo causa dell'attuale alterazione dei valori spermiografici visto che un anno e mezzo fa i valori evidenziati da un primo esame erano risultati normali?
Anticipatamente grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non credo che uno stato infettivo/infiammatorio,di cui,perarltro,non specifica la carica batterica,possa da solo condizionare il quadro seminale.Ne parli con l'urologo di riferimento,che,credo,avochera, a se', il problema.Cordialita,.
[#4] dopo  
Utente 820XXX

Iscritto dal 2008
..la carica batterica è 7000 C.F.U./ml.
Mille grazie ancora saluti

[#5] dopo  
Utente 820XXX

Iscritto dal 2008
..potendo consultare il mio urologo soltanto giorno 2 ottobre in studio, sono stato oggi dal mio medico di famiglia per cercare di iniziare fin da subito una cura e, devo dire, che il parere del medico di famiglia rispecchia piu o meno quello da Lai gentilmente già espresso in queste pagine. Oggi il medico, consultando l'Antibiogramma effettuato, mi ha dato una cura (gentalyn 80 mg/2 ml soluz. iniett.) per debbellare il batterio incriminato. Adesso attendo solo la visita dall'urologo e l'esito di questa cura.
Saluti