Utente 384XXX
Salve ho 41 anni ed ho effettuato uno spermiogramma piu' spermiocultura dato che da circa 1 anno con mia moglie cerchiamo una gravidanza ,con questi risultati: astinenza 4 giorni
coagulazione :presente
liquefazione a 30' : completa
viscosità :normale
volume: 2,8
ph: 7,6
spermatozoi : 35.000.000 /ml
numero totali di spermatozoi : 98.000.000
cellule rotonde : 2.000.000
leucociti: 1.000.000
Esame a fresco valutazione della motilità dopo 1 ora
progressiva 25%
totale 50%
Esame morfologico su striscio colorato
Forme tipiche 8%
forme atipiche 92%
Esame liquido seminale
Esame colturale : germi comuni positivo ( Proteus mirabilis )
numero colonie /ml 150.000
Desideravo un parere medico in base ai suddetti risultati in merito se è presente un alto rischio di ottenere una gravidanza. In attesa di un vostro riscontro porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
alto rischio di gravidanza è presente, visto che fino a che c' è spermatozoo c' è speranza/terrore. Dipende dai punti di vista. Quel proteus (anche se pochino) e quei leucociti fanno pensare a probabile fatto inf iammatorio. Senta collega dal vivo che di qua non siamo sicuri non potendo visitare. Esiste alterazione della morfologia degli spermatozoi da valutare nel contesto della visita ed di ev,. esami aggiuntivi.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,la gravidanza,in maniera spontanea o medicalmente assistita,é sicuramente possibile ma nessuno le porta mai garantire se e quando ciò avverrà.
Lo spermiogramma offre unicamente una proiezione statistica del potenziale di fertilità di un uomo,da coniugare con il tempo da cui si cerca un figlio,con l'età della partner,la diagnosi ginecologica e,soprattutto,con la diagnosi andrologica,di cui non fa cenno nel post.Cordialità.
[#3] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Gentili dr Izzo e Cavallini
prima di tutto grazie per la veloce risposta al mio quesito. In effetti mi sono spiegato in maniera non molto chiara in quanto la gravidanza è fortemente cercata e desiderata ma finora non è arrivata . Domani stesso ho un appuntamento con per una prima visita andrologica con un medico consigliato dalla ginecologa di mia moglie vorrei se voi foste d'accordo potervi continuare ad informarvi nel prosieguo di questa mio percorso appena iniziato.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Gentili dottori Izzo e Cavallini
oggi ho effettuato la mia prima visita andrologica e dopo un iniziale imbarazzo il dottore è stato molto bravo a mettermi a mio agio ha eseguito una eco doppler che ha evidenziato una prostite batterica ed un varicocele di 1' grado . Ha quindi prescritto la seguente terapia : profluss 1c dopo cena per 6 settimane
agilev c500 1 c la mattina per 3 settimane
quindi sospendere agilev ed iniziare deprox 500 1c dopo colazioneper 3 settimane .
Quindi ripetere spermiogramma piu' spermiocultura ed eventualmente se la situazione non dovesse migliorare si procederà per l'intervento al varicocele ma in ultima ipotesi perchè a detta del medico il varicocele di 1 grado non tende a dare molti problemi ma secondo la sua filosofia lui preferisce levare ogni problema anche se minimo che si presenti .La cosa che mi ha dato da pensare è stato il fatto che il medico mi ha detto quando sarà tempo di eseguire lo spermiogramma piu spermiocultura di farlo in un altro centro perche i 2 spermiogrammi portati ed eseguiti presso lo stesso centro non sono concordi tra loro leggendo i risultati infatti nel secondo risulta aumentata la motilità dal 20 al 25 %ma diminuite le forme tipiche dal 12 al'8 % e questo non è logico .
Saluti attendo una vostra risposta.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,personalmente non faccio operare un Paziente di 42 anni con un varicocele di I grado.Analogamente,non trovo,in linea di principio,un'incongruenza tra i valori del primo spermiogramma ed il successivo...Ho la sensazione che il collega non sia un andrologo dedicato nel campo della fisiopatologia della riproduzione o,in alternativa,che quanto da lei riportato non corrisponda alla reale strategia proposta dal collega.Cordialità.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non mi pare necessario ribadire le già chiare es esaustive parole di Pierluigi Izzo.
[#7] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Gentili Dott. Izzo e Cavallini prima di tutto vi ringrazio per avere ancora una volta risposto alle mie domande, non so se il medico presso cui mi sono rivolto sia piu' o meno un esperto sul campo della fisiopatologia della riproduzione ma è semplicemente il medico a cui ci ha consigliato di rivolgerci la ginecologa di mia moglie speriamo a questo punto di avere fatto la scelta giusta. Poi era presente anche mia moglie alla visita ed insieme abbiamo ascoltato come il medico intende proseguire che è esattamente quello che le ho scritto nella precedente richiesta di info, profluss per 6 settimane insieme ad agilev per 3 settimane quindi sospendere ed inziare deprox 500 per altre 3 settimane poi ripetere spermiogramma piu' spermiocultura ma in un centro analisi diverso dal precedente per i dati discordanti fra loro, e se non cambia nulla eventuale operazione per rimuovere il varicocele di I grado riscontrato, in merito al quale è qui lei ha perfettamente ragione ho sentito che dopo avere superato i 35 anni di età non si ha nessuna convenienza ad essere operato. Riguardo alla terapia prescritta siete d'accordo o nutrite dubbi sull'utilità ed efficacia della stessa ? Scusate se vi continuo a chiedere informazioni ma in questo momento dopo le vostre risposte ho grossi dubbi ed una grande confusione .
Saluti ed attendo una vostra risposta.