Utente 331XXX
Salve, chiedo gentilmente un consulto...provo a spiegare il mio problema: come già detto da circa 2 anni accuso dei forti dolori alla parte lombare del rachide più accentuati la mattina, ma nel ultimo anno questi dolori si sono spostati nel parte del bacino glutei gamba dx anteriore e gamba sinistra posteriore e osso sacro...I dolori sono forti a tal punto che ho dovuto smettere di praticare calcio a 5 e soprattutto sono costretto a prendere delle pause al lavoro...è un problema a volte anche camminare o tirare su le gambe, ho eseguito 2 risonanze lombo sacrali entrambe risultano nella norma...ho eseguito 2 emg nelle quali emergono solamente delle lievi fascicolazioni. ..l ultima lastra eseguita due settimane fa riporta uno slivellamento del bacino di un cm, una leggera scoliosi e un apparente spondilolisi istmica di l5...ho consultato uno specialista il quale ha diagnosticato una lombolistesi congenita, dopo aver inoltre evidenziato che porto tutto il peso a sx...dopo una breve manovra ha messo di nuovo al.proprio posto la vertebra e mi ha prescritto del cortisone...ora dopo due settimane che non vado a lavoro che non faccio sforzi e sotto cura con del cortisone la situazione è sempre la stessa. Il medico comunque ha affermato che non ho problemi abbastanza importanti che giustifichino questi miei dolori. Vorrei arrivare ad una soluzione al più presto ma non so cos altro fare...e chiedo gentilmente il vostro parere, aggiungo che non sono in sovrappeso ed ho 24 anni...mi scuso per la spiegazione molto grossolana e ringrazio anticipatamente per la risposta..cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La spondilolistesi (non "lombolistesi", che non esiste) consiste nello scivolamento in avanti di una vertebra rispetto a quella sottostante; fra le sue cause ci può anche essere la spondilolisi istmica, cioè un difetto dovuto alla mancata fusione di due elementi della vertebra. Mentre della presenza di una spondilolisi c'è un sospetto (ma è solo un sospetto) nel referto, non vi è in esso traccia della spondilolistesi, che quando presente è invece ben visibile nelle radiografie. Non so quindi se ci sia realmente, ma faccio fatica a pensare che una simile condizione possa venire corretta "con una breve manovra" che dovrebbe aver "messo di nuovo al proprio posto la vertebra". Si accerti che lo specialista sia un medico inserendo nome e cognome qui http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.ot perché nel caso che non lo sia non potrebbe nemmeno aver prescritto farmaci di alcun tipo (cortisone compreso). Le suggerisco di farsi visitare da un ortopedico esperto in chirurgia vertebrale per un'attenta valutazione della colonna (porti con sé le immagini delle RMN cervicale e lombare e non i soli referti!), e di seguire le sue indicazioni, perché a distanza non disponiamo dei necessari elementi per esprimere pareri fondati.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dott donati per la risposta celere ed esaustiva. Sono rimasto abbastanza sorpreso da quanto mi ha detto, e intendo seguire il suo consiglio verificando quanto detto sul medico e consultando un ortopedico esperto nel campo. Se posso disturbarla ancora volevo chiedere, questi dolori che mi accompagnano tutti i giorni ormai da tempo sono diventati forti e fissi sui glutei ed osso sacro impedendomi come già detto le normali attività, è possibile secondo lei che dai referti non emerga qualcosa di rilevante? Cioè mi spiego dalle risposte degli esami eseguiti e dalle visite fatte possibile che non si trovi la causa che possa giustificare questi dolori? La ringrazio di nuovo per la disponibilità e mi scuso ancora per i termini poco tecnici e le domande poco chiare... cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Senza averLa visitata è impossibile esprimere un parere, tuttavia se ha una spondilolistesi con spondilolisi non mi pare che dai referti "non emerga qualcosa di rilevante". Però è indispensabile valutare le immagini della RMN alla luce del quadro clinico.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora della risposta,farò visionare il referto allo specialista e le farò sapere l esito...cordiali saluti