Utente 384XXX
Buongiorno, ho 31 anni,sono un ex atleta (calcio).
Nel 2004 ho subito la rottura del lca giocando a calcio, operato, (usato tendine rotuleo), sono tornato a giocare dopo circa un anno e mezzo subito nuovamente la rottura dello stesso legamento. Operato nel 2007 ho messo un LARS, ho deciso di smettere di giocare a livelli, ho giocato x 5/6 anni con gli amici nei tornei di "quartiere", giocavo con un tutore mai avuto grossi problemi, gonfiore ecc ma niente di che, nel 2014 ho fatto un movimento di rotazione sul lavoro( ne avró fatti 10000 uguali), il ginocchio ha ceduto, gonfiore liquido ecc, fatta risonanza, menisco mediale parzialmente distaccata, ho operato per pulire il menisco e per fare una pulizia della rotula. Quando il medico ha aperto, ha trovato nuovamente LCA rotto.
Sia il medico che mi ha operato per il menisco, che quello che mi ha operato le due volte precedenti non hanno mai visto un LARS rotto.
So che c'è questa possibilità.
Ora mi hanno sconsigliato di operarmi nuovamente. Il trauma sarebbe più ampio delle altre volte, viti più grosse, bisogna "scavare" per togliere il pezzo di legamento che c'è ancora nel ginocchio(una parte è stata tolta nell'ultima operazione), e cmq bisognerebbe mettere o un altro LARS o un legamento di cadavere.
Mi hanno consigliato potenziamento muscolare, (bici/nuoto), e infiltrazioni di un prodotto, non faccio nomi per non far pubblicità, che è più denso del solito acido.
Detto questo, non ho nessun tipo di cedimento/dolore.
Ho una bambina piccola, quindi mi capita spesso di correrle dietro/cambi di direzione ecc.
Mi piace molto andare a camminare in montagna ecc, posso andare tranquillo?
Che tipo di artività sportive posso fare?
Posso giocare ancora a calcio? magari con il tutore?(anche qui non faccio nomi x non fare pubblicità ma se mi chiedete ci dico modello ecc).
Sciare?
Attendo vostri consigli
grazie
Andrea
[#1] dopo  
382191

Cancellato nel 2017
Gentile utente,
Anche se il suo ginocchio non ha più un crociato 'utile', non vuol dire che il suo ginocchio non sia funzionante. Si può fare una certa attivitá fisica ma é consigliabile limitarsi ad una attivitá moderata che non stressi troppo il ginocchio in rotazione, quindi va bene la passeggiata in montagna (con cautela) ma eviterei lo sci e il calcio.
In teoria il ginocchio senza il crociato é predisposto a una maggiore usura cartilaginea. É controverso il fatto che ricostruendo il crociato si prevenga questa usura. Di sicuro senza un crociato funzionante il suo ginocchio é predisposto a traumi più seri, quindi se ha intenzione di fare sport sarebbe meglio ricostruirlo. Il trapianto da cadavere mi sembra un'ottima soluzione, l'alternativa é usare i tendini gracili e semitendinoso. L'aciso ialuronico ha la funzione di preservare la cartilagine, se glielo hanno consigliato é probabile che la sua cartilagine ha dei problemi e, in questo caso, é bene farlo.
Nell'attesa di una ricostruzione del crociato é utile proteggere il ginocchio durante l'attivitá fisica con una ginocchiera articolata.
Naturalmente tutto quanto scritto andrebbe confermato da visita specialistica con visione diretta delle immagini radioogiche e dei documenti precedentemente prodotti durante la sua storia clinica.
Spero di esere stato di aiuto.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta.
in questo momento il chirurgo mi ha sconsigliato un'altra operazikne, nel senso che mi ha detto, che il ginocchio è stabile,non ho dolori ne altro,quindi non intende intervenire nuovamente sucun ginocchio già "martoriato".
L'imfilteaziome che ho fatto non è stata fi acido, ma fi un altro "prodotto" più denso, che in teoria dovrebbe aiutarmi a lubrifica il ginocchio(nn so se mi sono spiegato)
Dalla visita/risonanza le cartillagine sono ok.
Dono giá in possesso di un tutore con snodi articolati... penso possa andsre questo.
quello che volevo capire sono i possibili traumi causati dall'attività sportiva con tutore.
gra ie