Utente 373XXX
Salve gentili medici,
ho un caso un po’ particolare da sottoporvi.

Premetto che ho fatto questa domanda anche in ematologia un po' di giorni fa, ma non avendo ricevuto risposta probabilmente per le numerose domande, la inserisco anche qui sperando di non creare problemi.

L'anno scorso sono diventato donatore di sangue e, per caso, ho scoperto di avere dei valori di ematocrito alti, in particolare di emocromo ed emoglobina.
Inizialmente l’ematologo li ha collegati ad una momentanea disidratazione ma, visto che anche a seguito delle varie donazioni e di quasi un anno sono rimasti sempre alti variando di pochissimo, mi ha spiegato che tale problema potrebbe essere dovuto alla policitemia vera e mi ha suggerito chiedere al medico di base di farmi prescrivere eventualmente delle analisi specifiche.
Il medico di base ha detto che lui non ci vedeva nulla di strano nei valori, che non era necessario indagare oltre e io non ho fatto niente.
Pochi giorni fa ho fatto una nuova donazione e, nonostante doni ogni 3 mesi, i valori sono aumentati leggermente mentre di solito restavano stabili (ora ho l’emocromo a 48, non ricordo i decimali, e emoglobina 18,2). Il ferro è normale.
Mi ha ripetuto di andare dal medico e chiedere per le analisi.
Io non ci capisco più nulla, uno mi dice una cosa e uno un’altra.
E poi non capisco se è una malattia grave tipo leucemia o no, anche i miei famigliari sono in ansia.
Inoltre guardando su internet ho visto che con la policitemia la pressione è alta mentre io ce l’ho parecchio bassa, quindi non capisco se posso avere questa malattia o no.
Sono sempre stanco, debole, mi gira la testa, ho un senso di pesantezza al petto, non ingrasso, ma magari tutto questo dipende dalla pressione, no? Anche perché al cuore è tutto a posto!
Possibile avere la policitemia con la pressione bassa? Ho letto anche che con la policitemia a contatto con l'acqua viene prurito; a me non succede,ho solo dei rossori ma credo sia perchè ho la pelle sensibile e basta un niente per avere eritemi ecc.
Che esami dovrei fare visto che non ho neanche ben capito?
E un'ultima cosa: avendo la pressione bassa ma molti globuli rossi è consigliabile alzarla o rischio? Ieri ho bevuto due caffè e da pressione 110 60 con battito 104 sono arrivato a pressione 157 74 e battito 74! Ho un po' paura sinceramente!
Non ho nessun fattore per le poliglobulie secondarie: non faccio sport eccessivo, non bevo, non fumo, non ho patologie apparenti, non vivo ad alta quota e chiaramente non assumo sostanze.
Scusate il lungo messaggio ma non capisco cosa dovrei fare
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
la donazione periodica è una "terapia" della poliglobulia, da cui in effetti lei potrebbe essere affetto.
I valori dell'ematocrito e della emoglobina non sono allarmanti ma andrebbero valutati dopo sei mesi dalla ultima donazione.

Inoltre vanno accuratamente escluse tutte le possibili cause di una Poliglobulia secondaria, in primis il fumo di tabacco.

Le consiglio di rivolgersi ad un ematologo, perchè da quello che mi pare di capire il suo Curante non ha le competenze specifiche per gestirLa.

Come esame preliminare è fondamentale la ricerca della mutazione della mutazione del gene JAK2 (V617F) o di mutazioni analoghe, in cui è inutile addentrarsi in questo consulto, eseguibili presso centri specializzati.

In base ai risultati l'Ematologo deciderà l'eventuale necessità di una biopsia osteo - midollare che rimane l'esame dirimente, nonchè l'assunzione di antiaggreganti per ridurre la viscosità ematica. Le consiglio inoltre di essere sempre ben idratato.

Spero di esserle stato d'aiuto.

Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille!
Secondo la sua opinione, per quanto capisco che i dati da me forniti sono pochi, è possibile che abbia questa policitemia?
E un'ultima cosa: è possibile che tali valori di emoglobina ed emocromo dipendano esclusivamente dal consumo di carne che nel mio caso è molta considerando che invece il ferro è normale?
Grazie di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non è impossibile che lei abbia una Policitemia.
Le ho già spiegato quanto sia importante effettuare una diagnosi differenziale tra una policitemia primitiva, di natura clonale, e una policitemia secondaria o diversamente catalogabile.
Perciò vada a visita dall'Ematologo.

Il consumo di carne non ha alcuna attinenza con la patologia e la sideremia normale - esegua anche la ferritina e la transferrina - dipende dall'utilizzo del ferro per la sintesi dell'emoglobina. Perciò non è improbabile che i suoi valori di ferro di deposito (ferritina) siano bassi nonostante il consumo di carne.

Confermo inoltre quanto postato ieri.

Cordialità.