Utente 330XXX
Buon giorno,
ho 64 anni e circa 3 anni or sono, stando al computer, ho cominciato ad avvertire un fastidio alla nuca che si attenuava/scompariva quando smettevo di lavorarci.
Nel febbraio 2014 il mio medico, visto che il fastidio(senso di peso alla nuca) continuava, mi ha consigliato una RX rach, cerv. 2P con il seguente esito:
. segni di cervico-uncoartrosi nettamente prevalenti al 3° distale dove concomitano disco-artrosi
gravi C5-C6 e C6-C7.
Mi sono rivolto allo specialista ortopedico che mi ha consigliato:
- Ciclo di massaggi con trazioni cervicali leggere
- Tens e Magnetoterapia(10 sedute)
da ripetere 2 volte l'anno.

Purtroppo il senso di peso alla base della nuca e' quasi permanente, specie se sto seduto al computer e quando guido l'auto.
Ringrazio vivamente per le eventuali indicazioni a risolvere il mio problema.


[#1] dopo  
Dr. Evangelos Panagiotakos
20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Dopo i 45 anni sono molto frequenti i segni di artrosi cervicale che sono spesso correlati ai disturbi da Lei descritti. Concordo con il collega ortopedico su un primo approccio con le cure fisiche indicate. Nel caso questi trattamenti non risultino risolutivi si può procedere con l'infiltrazione delle articolazioni cervicali con minimi dosaggi di cortisonico (il "blocco delle faccette articolari cervicali") oppure alla "denervazione" delle articolazioni (interruzione del nervo che porta l'informazione dolorosa) riservata ai casi resistenti. Entrambe procedure delicate ma sicure in mani esperte, eseguite di solito da anestesisti specializzati inTerapia Antalgica.
Le ricordo che prima di tali procedure è indicata una rivalutazione clinica e solitamente viene richiesta una risonanza della colonna cervicale.

Cordiali saluti,