Utente 795XXX
Salve,
da due settimane a questa parte ho episodi continui e giornalieri di arto superiore destro addormentato. Mi capita infatti di appoggiare il braccio al bordo di un tavolo, di scrivere o di tenere le braccia conserte, e di sentire immediatamente che l'arto, dalla spalla alla punta delle dita, si addormenta. Di notte poi il fastidio è al massimo: anche se cerco di non dormire sul fianco destro, mi sveglio più volte nel sonno e nel riprendere "sensibilità" (cosa che impiega più del tempo normale) l'arto mi duole. In generale poi, durante il giorno, è spesso indolenzito.
La cosa riguarda esclusivamente l'arto destro.
Posso aggiungere che da un anno faccio uso regolare dell'anello contraccettivo vaginale (per assumere il quale ho fatto un anno fa le dovute analisi del sangue, senza problemi) che però mai ha dato problemi simili. Ora, a distanza di un anno, devo ripetere le analisi.
Lunedì andrò comunque dal mio medico di base, ma desideravo in anticipo un parere diverso. E' vero che dovrei fare l'ecodoppler? Quali altri accertamenti mi suggerite? Potrebbe trattarsi di un problema legato al contraccettivo (difetto di coagulazione)?
Grazie mille dell'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gianfranco Varetto
20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007

Sembrerebbe trattarsi di un problema compressivo ( cuffia dei rotatori, periartite...).
Se l'arto non è edematoso, difficilmente si dovrebbe trattare di un evento trombotico; tuttavia vista l'anamnesi non escluderei nulla a priori, quindi concordo sull'esecuzione di un ecd venoso arti superiori ( + esami ematici).
Se negativo mi rivolgerei ad un ortopedico.

in bocca al lupo