Utente 235XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 in questo periodo sono molto sotto stress tra la stagione estiva e mia nonna che sta molto male, mi sento scoppiare. è da qualche giorno che avverto una pesantezza al centro del petto e dietro alla schiena (mi sento come se avessi una corazza) premetto che sono un ragazzo molto ansioso (sto effettuando un percorso psicoterapeutico) che mi porta ad avere problemi di stomaco e di cervicale per la tensione, la mia paura principale è di avere un infarto, da quando ho avuto il mio primo attacco di panico 5 anni fa la mente si è proiettata verso questa paura. In questi anni ho smesso di fare sport per paura ed ho effettuato tutti controlli del caso, visita cardiologica, ecg eco color doppler, prova sotto sforzo e holter 24 h. risultato un po di extrasistolia e secondo alcuni cardiologi piccolo prolasso della mitrale (secondo altri no). In questi giorni essendo molto sotto pressione (e leggendo che l'angina pectoris può venire anche con forti stress) mi sto preoccupando... cosa dovrei fare? andare a fare un controllo cardiologico per togliermi questa preoccupazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No...deve rivolgersi al suo psichiatra perchè il problema non è cardiologico.
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
l'angina pectoris presuppone un danno coronarico e ha una sintomatologia che non le sfuggirebbe.
A 25 anni è una evenienza molto, ma davvero molto, improbabile.
Perchè poi dovrebbe venirle un infarto? Alla sua età?
I sintomi che lei lamenta sono chiaramente di natura ansiosa, da verosimile tensione musolare.

Sia pertanto sereno, continui il percorso psicoterapeutico e al bisogno, con il consenso del curante, assuma un ansiolitico o meglio si rivolga a uno specialista per una terapia con un SSRI.

Cordili saluti.
[#3] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per le vostre risposte, purtroppo ieri pomeriggio mia nonna è venuta a mancare e da ieri sera avverto il battito accelerato con le extrasistoli però non più la pesantezza al petto, può essere uno sfogo della tensione accumulata in questi giorni? Magari prendendo un po' di xnax (prescritto dal medico di famiglia tempo fa) riesco a farmela passare?
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
abbia il mio sincero cordoglio per la scomparsa della nonna.

Sicuramente il quadro che lei descrive è in relazione allo stress che ha vissuto e sta vivendo.

Posto che rischi per la vita non ve ne sono, se il curante le ha prescritto lo Xanax può prenderlo come misura tampone ma per un tempo breve o addirirttura occasionalmente.

La soluzione ai suoi problemi deve trovarla con uno psichiatra che le imposti una giusta terapia con farmaci non appartenenti alle BDZ.

Cari saluti.