Utente 384XXX
Salve,
sono un ragazzo di 26 anni, circa un anno fa bevvi da una bottiglia di vetro scheggiata con all interno una scheggia di vetro.
Immediatamente sentii il corpo estraneo insediarsi nella gola, specificatamente a circa meta del collo, nella parte sinistra appena sopra il pomo di adamo.
Sul subito andai in ospedale e mi fecero una laringoscopia, in cui non trovarono la scheggia di vetro ma notarono la ferita.
Non fu possibile trovare la scheggia, essendo appuntita si conficcò nella mucosa "sotto pelle", perchè d'istinto nel momento dell'ingestione al passsaggio del vetro
deglutii cercando di fermarne il passaggio, ma peggiorando la situazione.
Tutti i medici che mi visitarono i primi tempi mi dissero che il mio problema era solo una ferita causata dal passaggio della scheggia di vetro.
Il giorno dopo l ingestione mi venne una forte febbre ma con l' antibiotico mi passò dopo qualche giorno.
Continuavo a provare dolore, la deglutizione non era fluida, sentivo pungere sovente e il cibo mi provocava dolore al passaggio.
Non ci sono mai stati segni di guarigione nonostante sia passato tutto questo tempo.
Ora più di un anno dopo l ingestione le cose sono sempre peggiorate inoltre la parte sinitrà del collo è infiammata, provo dolori simili a contrazioni muscolari
e dei nervi, penso sia causa dell infezione dovuta alla permanenza della scheggia che ora si è incistata in una pallina di grasso che sento al tatto sempre nel
solito punto. Il vetro è radiotrasparente e probabilmete anche un ecografia in zona non risolverebbe il problema.
Non avendo un referto che prova la presenza della scheggia come posso fare per rimuoverla? è difficile trovare un medico chirurgo disosto a intervenire a fiducia.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Personalmente, e parlando con esperienza sui corpi estranei, trovo molto inverosimile quanto asserìsce. Un corpo estraneo non rimane inerte all'interno della mucosa, ma darebbe nel giro di qualche settimana l'avvio di una reazione infiammatoria visibile endoscopicamente o ad una TAC. E se non c'e evidenza del corpo estraneo nessuno sarà disposto ad operarla.

Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la disponibilità dimostrata.
La parte interessata è gonfia e dolorante nonostante il lungo periodo trarscorso, potrebbe essere causata dall' infiammazione.
Avrei bisogno di un altra informazione:
esiste un esame che referti la presenza di un corpo estraneo nella mucosa considerando che si tratta di vetro, anche se di piccole dimensioni?
Saprebbe darmi qualche cosiglio su come comportarmi a riguardo del problema?
Grazie cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe effettuare una RMN che valuti l'eventuale stato di gonfiore della zona. I sintomi persistono ?


[#4] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
i sintomi persistono e non ci sono miglioramenti.
In settimana ho fissato un esame ecografico con sondino esterno.
Se non dovesse risolvere il problema proverò a effettuare una risonanza magnetica come da lei consigliato.
Grazie per la disponibilità.
La aggiornerò.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A risentirci ed auguroni.

[#6] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore,
ho effettuato l'ecografia alla gola ed effettivamente è presente un cono d'ombra di forma "ovale" nella parte sinistra difianco all epiglottide che nella parte destra non è presente.
Il medico che mi ha effettuato questo esame mi ha detto che potrebbe essere una parte liquida all esterno "pus" e solida all interno.
Non essendo però il suo campo, l'analisi di referti ecologici, mi ha fissato un appuntamento con un suo collega, non appena tornerà dalle ferie.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.