Utente 383XXX
Buongiorno,
Sono una ragazza di 28 anni sono alta 1.68 e peso 57kg. Negli ultimi mesi soffro di attacchi di estrema debolezza (soprattutto agli arti), stati di confusione (come se avessi la testa ovattata) e abbassamenti di pressione. Questo stato puó durare da poche ore ad intere giornate e si ripete almeno 2 o 3 volte la settimana. Questi attacchi sono accompagnati da un persistente fastidio di stomaco, e stimolo di andare in bagno, spesso seguito da dissenteria e talvolta accompagnato da nausea. Più in generale non vado in bagno regolarmente e spesso le feci risultano liquide, il mio stomaco e pancia sono spesso molto gonfi. Mi è stato diagnosticato l'ovaio policistico e ho il ciclo all'incirca 3 volte all'anno, sto assumendo integratori che dovrebbero stimolare l'ovaio da circa un mese. Inoltre 2 mesi fa mi sono venuti palmi delle mani e piedi gialli, mi è stato detto che poteva essere dovuto ad ipervitaminosi dato che seguo una dieta molto ricca di frutta e verdura, infatti arricchendo il menù il colorito giallo è scomparso. Questi attacchi dì debolezza sono davvero debilitanti, e mi impediscono di svolgere la mia regolare attività sportiva è vita sociale, e non riesco a trovare una soluzione, il mio medico mi ha dato una cura ricostituente ma con scarsi risultati, seppure gli attacchi sono diminuiti. Spesso la sensazione di debolezza e abbassamenti di pressione passano dopo mangiato, per poi ricomparire. Il classico bicchiere di acqua e zucchero no sortisce effetti benefici ma talvolta sto meglio mangiando qualcosa di molto salato Ho eseguito tutti gli esami del sangue generali più ormoni e tiroide,8 mesi fa e risultano nella norma, in più ho eseguito una visita cardiologica con ecg e prova sotto sforzoda cui non è emerso nulla ed ecografia alla tiroide anch'essa regolare. Vorrei avere un parere per sapere quali esami o visite posso eseguire per risalire alla radice del problema e tornare alla mia vita normale, dato che questa condizione dura da almeno 6 mesi. Puó essere legata ad una disfunzione metabolica o digestiva dato che la debolezza è spesso accompagnata da disturbi intestinali?
Perfavore aspetto risposte.
Grazie tante.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I disturbi sono post prandiali o indipendentemente dai pasti ? Si può ipotizzare qualche intolleranza ?.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
Intanto grazie molte per la risposta.
I disturbi aumentano con la stanchezza e sono piu' accentuati dopo mangiato.
E' passato un po di tempo dall'ultima volta che ho scritto, ma i disturbi persistono. Il medico ha ripetuto gli esami del sangue alla ricerca qualche carenza e ha trovato bassi livelli di B12 e di vitamina D, trattati rispettivamente con punture e integratori per 6 mesi. Il resto degli esami risultano nella norma. Durante il trattamento di vitamina B12 i sintomi sono molto moigliorati ma dopo 6 mesi dalla fine del trattamento nonostante i livelli di vitamina B12 siano ancora nella norma il disturbo ricompare con cadenza regolare, da due a tre volte la settimana. I disturbi sono sempre gli stessi, attacchi di estrema debolezza (soprattutto agli arti), stati di confusione (come se avessi la testa ovattata e vertigini), disturbi del sonno accompagnati da estreme sudorazioni. In coicidenza con questi episodi ho spesso problemi di stomaco quali diarrea e gonfiore.
Questi disturbi sono talmente radicati che hanno iniziato a lasciare spazio a un senso di rassegnazione, il dottore che ho consultato ha detto che i problemi sono probabilmente dovuti ad una iperventilazione, ma la dagnosi non mi trova concorde. Temo possa essere una forma di encefalopatite, guardando su internet sembra corrispondere a molti dei sintomi che manifesto. Per informazione devo aggiungere che fumo una decina di sigarette al giorno e bevo regolarmente moderate quantita di alcool (3/4 birre se esco la sera, mai super alcolici) faccio una dieta povera di carboidrati e prodotti caseari e ricca di verdure e carni bianche. Vorrei davvero risolvere il problema potrebbe consigliarmi il modo migliore per raggiungere una diagnosi, sono davvero stanca, vorrei riuscire a guarire?
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha escluso la celiachia o l'intolleranza al glutine ?
[#4] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora per la risposta e per l'interesse.
no, gli unici esami che il medico mi ha detto di effettuare sono i seguenti, risalenti a 7 mesi fa, questi sono poi stati ripetuti il mese scorso e i valori risultavano in generale invariati se non per quanto riguarda la vitamina b12, che dopo una cura con una serie di ingnezioni settimanali, durata 4 mesi, e' tornata nella norma, e la vitamina D che invece e' risultata bassa: 43. Di seguito trova gli esami: bse 2; leukocyten 5.9; eritrocyten3.98; hb 8; ht 0.38; M.C.V. 95; M.C.H. 2; M.C.H.C. 21.1; red blood cell distribution width 11.7; trombocyten 249; neutrofiele granulocyten absoluut 3; lymfocyten, absoluut 2.1; monocyten, absoluut 0.5; eosinofiele totaal 0.2; basofiele granulocyten, absoluut 0.1; neutrofielen 51.3; lymfocyten 35.2; monocyten 8.8; eosinofiele granulocyten, diff 1.7; lymfocyten, suspect reactief +; vitamine b12: 105; vitamine d 62; glucose nuchter 5.3; aspartaataminotransferase (ASAT; SGOT) 19; alanineaminotranferase (gammaGT) 17; KREATININE 65; kreatiniteklaring MDRD (GFR) uitslag >90;MDRD: negroide ras vermenigvuldigen met 1.21; Verminderde nierfunctie <60ml/min; Ernstig verminderde nierfunctie<30 ml/min
Il medico mi ha inoltre consigliato di eseguire una spirometria con esiti del tutto positivi e la diagnosi che mi e' stata data come possibile causa degli episodi di vertigini e forti giramenti di testa e' iperventilazione. Sono andata da un fisioterapista per imparare a controllare il respiro ma gli episodi di malessere continuano a ripresentarsi almeno due o tre volte alla settimana e sono sempre associati a malessere intestinale (necessita' di andare in bagno o gonfiore e senso di pienezza.)
Sono residente all'estero e qui e' molto difficile ottenere una diagnosi approfondita a meno di andare in cliniche private o avere sintomi gravi ed evidenti. Ho preso un altro appuntamento dal medico venerdi ma vorrei un parere da lei per poter indirizzirare la discussione su una via piu produttiva, in maniera da risalire alla causa di questo problema che per me sta diventando insormontabile. Chiedero' di poter effettuare il test per celiachia e intolleranza al glutine. potrebbero essere relazionati al senso di vertigine e forte disagio che provo? Da anni ho praticamente eliminato carboidrati dalla mia dieta per problemi di digestione e per il fatto che anche con minime porzioni aumento di peso molto rapidamente.
Grazie mille, il suo interesse e'davvero apprezzato.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
<< Chiedero' di poter effettuare il test per celiachia e intolleranza al glutine. potrebbero essere relazionati al senso di vertigine e forte disagio che provo? <<

Direi di si ...

Auguroni
[#6] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera,
Gli esami del sangue per la celiachia sono negativi, martedi' prossimo avro un altro appuntamento con il dottore e mi prescrivera' una visita da un gastroenterologo. come suggerisce di proseguire?
La ringrazio molto per l'aiuto.
Cordiali saluti