Utente 383XXX
Salve dottori, sono un uomo adulto di 40 anni e sono disperatamente alla ricerca della causa dei miei continui malesseri; il mio curante e' convinto che non abbia nulla però come ultima spiaggia mi ha richiesto un consulto con un internista; il mio malessere nasce circa 9 mesi fa' quando incominciai ad avere una sorta di pizzicore come punture di spillo nella zona tra il pube e l'appendice che a volte si spostavano anche nella zona opposta cioè la sx; in primis ho fatto visita urologica con ecografia di reni vescica e prostrata ma tutto e' risultato nella norma; come seconda ricerca abbiamo intrapreso la parte gastrointestinale visto che sono svariati anni che soffro di attacchi di colite con imminenti scariche di diarrea; a tal proposito il mio gastroenterologo mi ha prescritto una colonscopia con biopsia; subito fatta con esito di intestino infiammato ma sostanzialmente nulla di allarmante; purtroppo però i miei malesseri da un mese e mezzo a questa parte sono aumentati portando anche ad un graduale perdita di peso (circa 3 kg); a volte appena mangio sento subito un senso di pesantezza allo stomaco e i pizzichi di spillo li avverto anche sulla pancia e nella zona sotto le costole come anche sotto i piedi e sotto le ascelle; sono alcuni giorni che ho un senso di testa intontita; insomma so che sono molti sintomi e pure strani ma io vorrei un consiglio da voi se proseguire sulla strada medica o spostare il tutto alla analisi di uno psicologo visto che il mio curante ritiene che dopo il consulto con l'internista e soprattutto se anche lui ritenga che non ho nulla dovrò recarmi da uno psicologo per curare la mia ansia. In conclusione ritengo che il mio star male sia più fisico che mentale però come già detto vorrei un vostro consiglio. Ringrazio anticipatamente e cordialmente saluto tutti voi.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
l'infiammazione ancorchè aspecifica dell'intestino (non conosco l'esame istologico) va curata opportunamente.
In quanto alle disestesie, valuti col Curante l'ìopportunità di una RX del rachide in toto per evidenziare alterazione degli spazi intersomatici che se presenti fanno approfonditi con RM per escludere patologie discali possibili cause delle disestesie.

Concordo sulla cura dell'ansia.

Buona domenica.
[#2] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottore e grazie per la tempestiva risposta; la risposta dell'esame istologico della colonscopia riporta la seguente dicitura: frammenti di mucosa del grosso intestino, sede di moderata flogosi cronica riacutizzata, isolati quadri di criptite. Presente focale ma disomogeneo ispessimento delle membrane basali e focale incremento dei linfociti intraepiteliali. Reperto istologico allo stato privo di caratteri morfologici distintivi e riferibile a colite attiva focale in accordo con il dato clinico-anamnestico riferito. Da circa 5 giorni ho iniziato la cura datami dal mio gastroenterologo che è di compresse Asacol 800mg, due volte al giorno e di fermenti lattici da assumere per 2 settimane al mese; il tutto per 3 mesi fino alla prossima visita.
Questo per quanto riguarda la colonscopia, poi per il discorso delle disestesie le faccio presente che nel 2004 sono stato operato all'ernia del disco (L5-S1); come già detto ho questi pizzicori che possono avvenire sulla parte bassa della pancia come anche in altre parti del corpo soprattutto sotto il piede e sotto le ascelle; il tutto è accompagnato da uno stato di testa intontita anche perché se provo a ruotare il collo sento degli scricchiolii sulla parte interessata; una cosa che poi mi sta capitando in questi ultimi giorni è questo stato di pesantezza allo stomaco che non mi era mai capitato prima; insomma dottore non le nego che in questi ultimi due mesi sto facendo pensieri brutti sul mio stato di salute, forse anche aggravato dal mio continuo ricercare sul web di tutti i sintomi che avverto ma sto vivendo a causa di tutto ciò il periodo più brutto della mia vita; detto questo concludo e la saluto di nuovo ringraziandola per la sua disponibilità e professionalità.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Caro signore,
segua scrupolosamente la terapia del suo Gastroenterologo.

Emerge un dato che non aveva riportato: lei ha già subito una discectomia L5 -S1.

Si consulti con il suo Neurochirurgo per una RM del rachide cervicale e dorsale.

Le fornisco un consiglio, che è libero di respingere: non usi più il web per cercare malattie e fare autodiagnosi. Non ha gli elementi teorici e l'esperienza per essere obiettvo, tanto più che cerca di fare diagnosi su se stesso, pratica che è preclusa anche a noi medici.
Diversamente vivrà in una ansia patofobica perenne.
Sia sereno.

Cari saluti.

[#4] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Grazie gentile dottore, cercherò di seguire il suo prezioso consiglio e la terrò aggiornata su eventuali sviluppi.

Un grande grazie e tanti saluti.