Utente 249XXX
Buongiorno,

vorrei chiedere un consulto per una situazione per me sempre più ingestibile.
Da diverso tempo mi affatico facilmente ad ogni sforzo. Pratico sport agonistico e per me è davvero avvilente. I medici concordano con il fatto che questo è dovuto ad un'anemia da carenza di ferro che sto curando e per la quale sono seguita dal medico di base.
Ho effettuato di recente un ecocardiogramma su consiglio del medico che è risultato assolutamente negativo per patologie cardiache. Effettuo ogni anco ECG da sforzo visto che sono una sportiva, l'ultima visita effettuata ad ottobre.

Tuttavia ogni volta che mi trovo in condizioni di forte "emozione" (parlare in pubblico, ad esempio) avverto un fortissimo e improvviso senso di oppressione al petto, che mi lascia senza fiato e tremante, una vera e propria paralisi! questo mi costringe a fermarmi di colpo e ad abbandonare tutte le mie attività. Concluso il momento di "emozione" i sintomi svaniscono e sto meglio.

In passato ho sofferto di crisi di panico, una situazione che ho affrontato con tutta la volontà possibile (psichiatra, psicologo, aiuto dei miei cari) e che sono riuscita a risolvere fino alla scomparsa degli attacchi. L'ansia tuttavia, si sa, va "lavorata" ogni giorno, ed è un processo lungo. Tuttavia di solito so riconoscere l'ansia, e nel mio caso porta disturbi molto vari e non così specifici come nel caso di questa forte oppressione insorta di recente.

Mi rendo conto che questa oppressione fortissima può e probabilmente è relazionata all'ansia, ma vista la natura "nuova" di questo sintomo la mia domanda è: si tratta di "spasmi" pericolosi per la mia salute? l'ansia può portare a situazioni di angina "reali"? c'è qualche accertamento che posso fare?

grazie per il vostro prezioso consulto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
mi pare che i suoi attacchi di panico siano usciti dalla porta e rientrati dalla finestra.

Non conosco quando ha effettuato l'ultima prova da sforzo, ma se è recente e del tutto negativa è sicuramente motivo di tranquillità.

Ad ogni buon conto, io programmerei un Holter ECG/24 ore, in una giornata in cui deve svolgere tutte le sue attività, anche quella sportiva, per avere un quadro completo della situazione.

Se, come ritengo, nulla risultasse a livello cardiaco, tornerei dallo specialista per riprendere la terapia farmacologica per gli attacchi di panico, che spesso recidivano, come credo nel suo caso.

Nel frattempo sia tranquilla, se le è possibile.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,

grazie per la risposta. Mi rendo conto che il problema può essere relazionato all'ansia e agli attacchi di panico. Mi chiedevo solo se queste contrazioni dovute a questi disturbi "psichiatrici" sono effettivamente pericolose per la salute a livello organico oppure no, visto che un senso di oppressione nel genere non mi è mai capitato e non so se il cervello è realmente capace di provocare disturbi del genere.

Ho effettuato un holter circa 2 anni fa (eseguito per escludere problemi organici e diagnosticare il disturbo di ansia) che era risultato negativo, a questo punto provvederò a ripeterlo anche se, come lei conviene, probabilmente sarà per l'ennesima volta negativo.

grazie e buona serata
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Signora,
chi pratica sport a livello agonistico, come Lei afferma,ha il dovere di effettuare ANNUALMENTE

-ECG Basale,
- Ecocardiografia color doppler con valutazione della ipertrofia ventricolare sn e della F.E.
- Una prova da sforzo
più altri esami che il medico ritenga necessari.

L'ansia non danneggia il cuore ma la qualità di vita.
Il controllo cardiologico non può essere quinquennale o triennale od ogni due anni.

Io le ho fornito i miei consigli: sono suggerimenti nel suo interesse e non ha nessun obbligo di seguirli.

Cordialità e buona serata a lei.
[#4] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,

grazie. Eseguo ogni hanno gli esami da lei elencati e l'ultima visita risale ad ottobre come specificato nel consulto (inizio anno sportivo), tutto negativo. L'Holter è un esame non necessario che ho eseguito due anni fa semplicemente perchè consigliato dal mio medico curante.

Seguirò i suoi consigli, grazie

[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non sarà necessario per ottenere l'idoneità ma io lo ritengo molto utile per chiarire i suoi sintomi.
E' solo un consiglio, ovviamente.....
Buona serata.