Utente 385XXX
Sono stato operato per un mallett finger il 21/5/15 ed ora dal 1/7 mi hanno detto di iniziare la mobilizzazione del dito passiva ed attiva assistita e massaggi di scollamento della cicatrice .Per me l'intervento non è riuscito ( la falange non si estende come dovrebbe ) e chiedevo se a distanza di qualche mese si può nuovamente intervenire con la dermotenoplatica.
Cosa comporta un secondo intervento e se è consigliabile per il risultato finale
Grazie mille
Michele

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

un secondo intervento è sempre possibile, compreso quello da lei citato.

L'intervento, però, va preso in considerazione solo dopo un periodo congruo (alcuni mesi almeno) e solo se il deficit residuo (estetico ma soprattutto funzionale) lo richiedono.

Se la flessione della falange ungueale è minima (fino a 10-15°) e non ci sono rilevanti disturbi di funzionalità, sconsigliamo un secondo intervento.

Buona giornata.