Utente 385XXX
Gentili dottori,
Scrivo in questo forum per avere pareri riguardo a una fissa che mi sta facendo impazzire.Ho sempre avuto problemi a mantenere un'erezione per un tempo sufficiente a penetrare e questa cosa mi succede anche quando mi masturbo.Inoltre ho sempre avuto la sensazione che non raggiungessi mai una rigidita completa,rigidita che tra l'altro ho solo con una continua stimolazione manuale.Ogni volta che smetto di toccarmi,bastano 3 o 4 secondi per far tornare il pene allo stato flaccido.Ho deciso di rivolgermi ad uno specialista che dopo gli esami ormonali,tutti nella norma,mi ha prescritto cialis 5 mg,da assumere a giorni alterni,rassicurandomi comunque sul fatto che alla mia eta è molto probabile che sia un problema di testa piu che patologico.Dopo aver assunto il cialis ho riscontrato notevoli miglioramenti,gia dalla prima volta,per cui ho deciso di continuare speranzoso che potessi riuscire a superare il problema,ma alla lunga non è stato cosi.Ora votrei chiedere a voi dei consigli su come muovermi,visto che sto perdendo la testa....non riesco a non pensare al fatto che possa avere problemi come la fuga venosa o un'alterazione veno-occlusiva,in quanto,se ho capito bene informandomi su forum e siti vari,i sintomi di queste 2 "condizioni" sono simili a quelli che ho io...voi cosa mi sapreste dire in merito?e cosa mi consigliate di fare?
Grazie di cuore a chi mi rispondera

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ha fatto una valutazione delle sue erezioni notturne tramite NPT test?

Ha fatto almeno un ecocolordoppler basale e dinamico delle arterie cavernose?

Ne riparli con il suo andrologo e poi, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottor beretta,
Al momento ho effettuato solo un ecocolordoppler basale,che riscontrato un flusso arterioso nelle arterie peniene "discreto"...finora non sono riuscito a fare quello dinamico,perche a quanto ho capito,molti medici hanno paura a somministrarlo ai pazienti giovani;per quanto riguarda l'npt test,non l'ho ancora fatto,pero piu di una volta mi sono svegliato perche avevo erezioni "fastidiose"a causa della loro durezza.Comunque questa npt,posso farla anche da solo oppure ho bisogno di una visita diretta?Perche non saprei nemmeno dove procurarmi quest'apparecchio
La ringrazio ancora
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutto quello che ci riferisce (ecodoppler normale ed erezioni notturne durature e fastidiose) sembra orientarci verso un problema psicologico; comunque l'NPT test, anche se esame non invasivo ad esecuzione relativamente semplice, richiede un'apparecchiatura costosa che difficilmente viene data a domicilio al paziente e quindi in molti casi viene richiesto il ricovero di una o di due notti in struttura dedicata e per questo motivo generalmente è un'indagine che viene fatta solo in casi ben selezionati.

Risenta ora il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottore.
Cordiali saluti e buona domenica
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ricambio gli auguri per una buona domenica .