Utente 177XXX
Buongiorno dottori.Dopo ben 5 anni di tranquillità, la mia punta d'ernia inguinale è tornata all'attacco.Durante l'ecografia fatta 5 anni fa è saltata fuori una piccolissima punta d'ernia inguinale destra di 5,8 millimetri... Praticamente minuscola....avevo fatto 5 anni fa una visita chirurgica per valutare la situazione e il chirurgo mi aveva detto che l'ernia non è operabile in quanto essendo troppo piccola,con un intervento chirurgico si rischierebbe solamente di avere più fastidi dopo di quanti me ne da l'ernia...mi ha consigliato anche cosa evitare in attività come ad esempio la palestra,di fare attenzione alle scale,evitare corsa,evitare tosse etc...il mio medico di base è sempre stato d'accordo con il chirurgo...per 5 anni è andato tutto meravigliosamente...non mi è pesato il fatto di non poter giocare a calcio e non poter correre...ho potuto fare anche molto tranquillamente la mia palestra...1 mese fa, solo per essermi chinato a raccogliere una penna,ho sentito una fitta...e da li sono ricominciati i problemi... Dopo un mese ho ancora dolori all'ernia.. Purtroppo non ha contribuito il fatto che in questo mese ho avuto in continuazione la tosse secca e proprio quando da qualche giorno non sentivo quasi più nulla, poi l'indomani faceva di nuovo male l'ernia,magari stimolata e spinta di nuovo dalla tosse...poi ho avuto un virus gastrointestinale che mi ha portato episodi di vomito e anche li la mia ernia ha fatto male... Un periodo sfortunato insomma...ora per rivalutare la situazione ho prenotato un'ecografia per il prossimo martedì e successivamente rivedrò il chirurgo...nell'attesa vorrei qualche parere da voi...avete qualche consiglio da chirurgo da darmi?
Inoltre cosa significa quando l'ernia viene definita non operabile?quali sono i rischi di operarsi nonostante questa valutazione chirurgica?(a questo proposito so che alcune persone si sono volute operare lo stesso e dopo l'intervento hanno più fastidi di prima)

Grazie per le risposte che mi darete

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se ha sintomi, ragionevolmente correlabili alla presenza dell' ernia, si faccia operare.
Ogni intervento presenta rischi, nello specifico, emorragia, ematoma, nevragia postoperatoria cronica, recidiva di ernia, ad esempio. Per fortuna rari. Prego.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Allora perchè se vado dal chirurgo mi dice che l'ernia non è operabile anzi,operarla sarebbe peggio?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se l' ernia c'è ed è sintomatica è sempre operabile.
[#4] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Optando per l'intervento quali sono ad oggi i rischi di recidiva o di problemi successivi all'intervento?
Per operarsi bisogna attendere la fine del processo infiammatorio?
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Quelli che le ho indicato sopra.
Recidiva inferiore al 2%.
Quale processo infiammatorio? comunque no.
[#6] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
beh quando l'ernia mi fa male di solito mi fa male anche la gamba e a volte una parte di schiena...penso sia quindi un processo infiammatorio
[#7] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Dottore,ecografia appena fatta.Le riporto prima il risultato di quella fatta 5 anni fa :

Nel 2010 :

"Le scansioni ecografiche hanno documentato la presenza di una piccola "punta d'ernia visibile nelle manovre dinamiche,con porta erniaria massima di circa 6 mm ed impeganta da tessuto adiposo.
Concomita la presenza di diverse formazioni linfonodali,di tipo reattivo aspecifico,delle dimensioni massime di 11 mm.
Non sono evidenti laterazioni di rilievo a carico delle strutture mio-tendinee esplorate."


Allora ero molto in sovrappeso,1.80x94 chili.

Sotto consiglio del chirurgo ho fatto palestra e sono sceso di ben 10 chili migliorando nettamente la situazione e non avendo fastidi per 5 anni.

Ecco il risultato dell'ecografia di oggi :

Esame eseguito in sede inguinale destra.
Attualmente non sono evidenti brecce erniarie.
Alcuni linfonodi di aspetto reattivo in sede inguinale,del diametro massimo di mm 15.

Inutile dirle che pensavo che la situazione fosse addirittura peggiorata con il passare degli anni...Invece non me l'hanno nemmeno trovata...La signora ha esplorato molto accuratamente tutto l'inguine fino a sotto il testicolo facendomi spingere come se dovessi andare di corpo...Non si vede nulla...Mi ha spiegato che il fastidio che provo sono sicuramente i linfonodi infiammati...L'ernia nemmeno si trova.
Chiedo quindi a lei un parere di questa situazione anche se so che a distanza non può darmi un risultato certo.
Magari non c'entra nulla ma è possibile che scendendo di peso e rafforzando la parete muscolare la situazione sia migliorata dato che l'ernia era composta da tessuto adiposo?è possibile che si sia ridotta?

[#8] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene.
Non ha ernie.
La causa dei sintomi e' un'altra.
Prego.
[#9] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Come è possibile dottore?la punta che fine ha fatto?è possibile pure che si riassorba?di solito si dice che le ernie non possono riassorbirsi
[#10] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Probabilmente era un falso positivo alla prima ecografia.
[#11] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
ma allora com'è possibile che comunque io a destra,anche in assenza di fastidi,sento sempre una sorta di "debolezza" sotto sforzo?come se qualcosa appunto volesse uscire
[#12] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno dottore,cosa potrei fare per contrastare l'infiammazione ai linfonodi?potrei applicare ghiaccio sulla zona?attualmente sto applicando il voltaren pomata e sotto consiglio del chirurgo sto prendendo il Flogeril forte e sto osservando riposo.Lei mi consiglia qualcos'altro?
[#13] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No,mi pare corretto e sufficiente. Prego.
[#14] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
OK.Guardi non sto uscendo di casa e sono spesso seduto e disteso...Per quanto è meglio osservare il riposo secondo lei?
[#15] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Fino a quando le passa