Utente 126XXX
buongiorno, ho 36 anni e sono stressato e affaticato, vorrei un chiarimento su questo ECG del 01.07.2014, ritmo sinusale regolare. PA 180/100 mmHg. FC 110 al min. tachicardia sinusale. PR 142 ms, QTC 415 ms. scarsa progressione onda R in V1-V2. Normale conduzione AV. Si consiglia H pressorio, prova sforzo, ECO color doppler. Per diversi motivi non ho potuto fare questi esami, anche perche' la scarsa progressione della onda R mi e' stata rilevata anche negli anni scorsi 2002, 2005. Attualmente vorrei capire cosa potrebbe voler dire esattamente scarsa progressione onda R in V1-V2. grazie per una vs. risposta. saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
il referto ECGgrafico che lei produce è aspecifico e può riconoscere diverse cause.
La più probabile è una Ipertrofia ventricolare sn un blocco fascicolare anteriore sn. O se lei è un grande fumatore da un cuore polmonare cronico.

Se non esegue gli esami strumentali che giustamente le sono stati prescritti, non possiamo parlare che del nulla.

Quindi o si affida a un cardiologo che la segua de visu o si metta d'accordo con il Curante e programmi gli esami che le sono stati prescritti.

Poi se vuole ci risentiamo.

Buon week - end!
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Caldarola e Buona Domenica,

ECO color doppler fissato per lunedi, senz'altro informero' anche lei sul referto.

Preciso che fin da giovane ho sempre avuto il soffio al cuore, che nel 2005 e' stato cosi' descritto dal cardiologo: soffio sistolico 2/6 in mesocardio e sul focolaio della polmonare.

Inoltre sempre nel 2005 ECG ed ECO avevano riscontrato ipertensione arteriosa sistolica, terapia Nebilox 1/4 cp ore 8, Coversyl 4mg 1/2 cp la sera. Capisce bene che a 26 anni una cura di questo tipo e' piuttosto scomoda da portare avanti, non ultimo il fatto di non poter bere alcolici, ma adesso dopo 10 anni e visti i sintomi, sono pronto a portare avanti qualsiasi cura.

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ok lei avvalora la mia ipotesi che possa trattarsi di ipertrofia ventricolare sn.

Attendo sue nuove appena possibile.
La sua ipertensione dovrà essere senz'altro controllata farmacologicamente con terapia adeguata.

Cari saluti e buona domenica anche a lei!
[#4] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,

il risultato dell'Ecocardiogramma con colordloppler di oggi:

quesito diagn. IPA

diametri endocavitari, spessori parietali, indici di contrattilità globale e cinesi segmentaria nei limiti della norma.

FE maggiore 55%

normali le cavità destre. setti integri.

Morfologia e dinamica degli apparati valvolari nei limiti della norma. Valvola aortica tricuspide.

Minimo jet da rigurgito valvolare mitralico protosistolico privo di significato emodinamico.

ITR fisiologica.

Nella norma le velocità del flusso transvalvolare anterogrado di aorta e mitrale.

Vena cava inferiore non dilatata e collassabile.

Funzione diastolica del ventricolo sinistro nei limiti della norma.

Pericardio indenne.

Da subito si e' accorto della tachicardia perche' ero agitato. Ho richiesto a questo cardiologo di prescrivermi Holter e ECG da sforzo. Lui mi ha consigliato di fare sport o discipline orientali ad es. tai chi. Non mi ha parlato di terapia farmacologica, ma e' anche vero che non l'ho interpellato per una visita cardiologica ma solo per l'ECO. Credo che a settembre tornero' da lui con i referti degli altri esami per capire se e' il caso di seguire una terapia per controllare l'ipertensione.

Lei cosa ne pensa. Ringrazio in anticipo, per la disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
Vuole sapere cosa penso: io quando eseguo un ecocardiogramma specifico i valori, perchè lo ritengo un gesto di serietà e di cortesia per chi leggerà il referto.
La definizione di normalità è spesso soggettiva.

Ovviamente lo legge anche lei che non viene segnalato nulla di anomalo.

Non è stato nemmeno eseguito un ECG per avere conferma della anomalia ECGrafica.

Lei chiede a un cardioogo di prescriverle degli esami, anzicchè essere il cardiologo a suggerirgliegli? Mondo alla rovescia?

Inoltre il primo esame che lei deve eseguire è un Holter Pressosio (ABPM)/24h e un Holter ECG 24 ore.
Per verificare se davvero sia iperteso, quanto, se sia un dipper o no, e come sia l'attività elettrica del suo cuore nelle 24 ore.

L'attività fisica fa bene al cuore, non lo sport! Non tutti ne hanno chiara la differenza. Tanto meno le discipline orientali.

Quando avrà fatto chiarezza nella sua situazione, a settembre, se vorrà mi potrà informare.

Buone vacanze.
[#6] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
si in effetti trovo che lei abbia ragione sulla frivolezza professionale del collega e la ringrazio ancora per la sua disponibilità.

Mio padre ha fatto due infarti e io credo di dover avere un occhio di riguardo in piu', magari con la telemedicina.

Purtroppo non sono ancora in commercio device holter non professionali collegabili a smrtphone. Quelli di ihealth fanno solo da sfigmomanometro. Quelli professionali costano troppo.

La aggiornero' senz'altro verso la fine di settembre quando avro' i referti degli Holter. Saluti. Fabio
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cari saluti a lei e buona serata!
V.C.