Utente 385XXX
Buongiorno Cari Dottori.
Vorrei Parlarvi della mia situazione,
da circa un mese presento questi sintomi:

-grave astenia
-Mani e Piedi gonfi
-sudorazione Fredda e cute fredda costante (sopratutto gambe)
-sensazione di testa Vuota e giramenti di testa
-Bradicardia sporadica e polso debole
-Spesso presento ipotensione
-Le feci non si formano se non in rarissimi casi
-Debolezza e e scarsa concentrazione, rimango spesso in fissa
-voce perennemente Rauca
-Talvota difficoltà di respiro
-Pelle grassa
-calo totale della libido e erezioni non complete (pene Freddo)

Soffro di Ernia iatale (Molto problematica) e artrosi cervicale attestati da esami precedentente svolti.
Non so se possa avere rilevanza ma questa sintomatologia è inizata dopo una notte in cui ho avuto un importante dolore intercostale ( a cui ho dato poco conto Abituato all'ernia).
Il medico di base mi ha prescritto vari Esami tra cui Ecg,Ecg dinamico Holter, Ecodoppler,e diversi esami ematici. Risultati tuttavia nella norma tranne per un lieve ectasia alla radice aortica 37mm
Sabato farò il test sotto sforzo e mi hanno prescritto il Tilt test
Un altra cosa che ho notato ,forse poco importante, e che ho avuto questo tipo di cambiamento: ossia, ho sempre sofferto di sanguinamento genivale e capillari degli occhi rotti,ed ora senza un motivo apparente le genive sono diventate molto chiare e anche il bulbo oculare non presenta più rossori.
Da cosa può dipendere tutto questo? Parlando in maniera informale con un amico di famiglia Cardiologo,è uscito che potrebbe essere un problema di gittata cardiaca, nel caso cosa potrei fare?
grazie anticipatamente
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
salve,
in maniera informale il suo amico cardiologo le ha detto una enorme castroneria: se la F.E. valutata all'ecocolordoppler è normale come la cinesi ventricolare da quale parte del suo cervello scaturisce l'ipotesi di una bassa gittata?

Faccia una routine ematochimica: non vorrei che ella fosse o in ipotirioidismo o fortemente anemizzato. Ed un eco addome completo.
Valuti anche la possibilità di una infezione da EBV e da CMV.

In ogni caso, in situazioni come le sue, si impone il consulto clinico Internistico: la via telematica non può essere di nessun aiuto.

Mi faccia pure sapere se vuole.

Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr. Caldarola,
ho eseguito gli esami del sangue prima ancora di ricevere la sua risposta, ora dovrò eseguire quelli che mi ha consigliato per le infezioni, ma per quanto riguarda quelli già eseguiti non appaiono anomalie. Ho eseguito un ecocardio da cui risulta che l' FE è del 60%. Detto questo però il mio stato è sempre quello che le ho descritto nella mail precedente. Sono perennemente spossato il mio corpo è sempre freddo, mentre le mani e piedi sono molto caldi, spesso i piedi iniziano a sudare improvvisamente e senza motivazioni apparenti, mentre le mani tendono a gonfiarsi. Mi è capitato un paio di volte di vedere dall'occhio destro delle piccole lucine luminose bianche in movimento, il mio ritmo cardiaco è molto variabile, dai 60 ai 100 bpm, ma le varaizioni sono casuali.. dopo pranzo doverbbe essere più alto e invece è basso, mentre nei momenti di relax succede sia alto. Spesso perdo la concentrazione e vado in fissa per alcuni minuti, ma una visita neurologica ha verificato che non ci sono problemi dal punto di vista del sistema nervoso.
Il mio medico di famiglia lo ritengo poco affidabile, per qualsiasi cosa prescrive antibiotici e spiegando a lui stesso del mio stato, mi ha semplicemente consigliato di fare movimento. Lei mi ha parlato di medicina interna, secondo il suo punto di vista a chi dovrei rivolgermi? quali altri esami potrebbero essermi utili? Ho iniziato addirittura a pensare di aver avuto un qualche tipo di episodio cardiaco..posso secondo lei escluderlo se ecg e eco non hanno fornito risultati negativi? Sto iniziando a preoccuparmi davvero per il mio stato fisico, questo mi influenza anche a livello psicologico e non riesco a svolgere una vita normale.
Posso chiederle gentilmente se può consigliarmi uno specialista che potrebbe prendersi carico della mia situazione? Oppure eventualmente, privatamente, potrei contattarla e mandarle gli esami che ho svolto? Non sono sicuro che il sito lo permetta, ma davvero non so più dove aggrapparmi.
In ultima analisi, vorrei specificare che il tutto ha avuto inizio una notte in cui ho sentito un forte dolore al centro del torace, tipo intercostale.. Al quale però all'epoca non diedi molto peso poichè soffrendo di ernia iatale, tali episodi non sono così anomali. In proposito, ho svolto una gastroscopia dove mi è stato comunicato che la mia ernia non è nemmeno da considerare, poichè davvero piccola. In realtà alla gastroscopia precedente mi era stata misurata di 2 cm e comunque, mi ha sempre procurato davvero tanti disturbi. Potrebbe eventualmente essere rientrata?
Grazie per l'attenzione,
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
lei non ha problemi di cuore ma di depressione ansiosa che va curata farmacologicamente da uno specialista.

Per sicurezza effettui un EEG perchè gli episodi di "fissa" che descrive potrebbero essere delle assenze.
L'ernia Iatale non rientra, e se lei ne è portatore è probabile che la MRGE da cui è affetto e che deve curare, funga da trigger per le alterazioni del ritmo.

Con il 60% di FE il suo amico può davvero cambiare mestiere!
Lei ha bisogno di essere valutato de visu: trovi un internista che pratichi ancora la Clinica e che abbia passione ed esperienza e vi si rechi.

Ma, le ribadisco: lei non è un cardiopatico; è un soggetto con sindrome depressivo - ansiosa. La curi senza timore e la sua qualità di vita tornerà a essere più che accettabile.

Cordiali saluti.