Utente 368XXX
Salve
Vi spiego la mia situazione , ad ottobre 2014 inizio ad avvertire dei dolori ai testicolo , sopratutto al sinistro , andai dal io medico curante che mi prescrisse una ecocrafia (da cui non risulto nulla di significativo) ed un antinfiammatorio generico , per un paio di settimane la situazione ando bene , ma i dolori tornavaro ed avevo iniziato a notare nel muco nelle urine e talune volte delle perdite di liquido semile a sperma durante la defecazione . Tornai quindi dal medico di base che mi prescrisse una urino cultura (negativa) e mi mando da uno specialista L'urologo ipotizzo una prostatite sub-acuta e mi prescrissse una cura antibiotica e un uroflussometria (negativa) e una spermio coltura da cui sembra emergere la presenza del batterio morganella morganii , alla visita successiva L'urologo mi fa una visita approfondita (digitazione prostata) controlla le analisi e mi prescrive una cura a base di bacterim 2 pasticche al giorno per dieci giorni ed una ecografia al' addome . Ad oggi ho finito la cura , il muco sembra essere quasi scomparso , ma il problema è che continuo ad avvartire dei fastidi leggeri al epididimio del testicolo sinistro .

le mie perplessita sono queste :
dopo quasi un anno questa problematica puo avere compromesso la mia fertilità?
Ho un riscio maggiore di poter contrarre un tumore al testicolo ?
dovrei ripetere (privatamente) l' ecografia testicolare per essere sicuro che non vi sia una epididimite ?

vi rigrazio fina da subito per il vostro tempo e del'aiuto che vorrete darmi , per ogni ulteriore specifica non dovette fare altro che chiedere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere le problematiche tumorali che non presentano alcuna correlazione con queste problematiche infiammatorie delle vie seminali.

Sul problema fertilità poi bisogna invece risentire il suo urologo od andrologo di riferimento e con lui valutare la necessità di verificare la sua attuale situazione clinica anche con un attento e preciso esame del liquido seminale.

Fatto il tutto, se lo desidera, ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la sua pronta risposta dottore

Oggi stesso prenotero l'ecografia e la visita di controllo in cui esporro il problama il mio adrologo , vi terro imformati degli sviluppi .

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#4] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
Scusi se l'aggiorno sulla situazione con cosi tanto ritardo .

L'ecografia completa del addome non ha evidenziato nulla , ed alla successiva visita di controllo il medico mi ha detto che i leggere disturbi che avverto ora (leggero fastidio al testicolo sx e minima quantita di muco nelle urine) andranno scomparendo con il tempo , tutttavia mi ha prescritto un esame delle urine e un ecorafia testicolare da effetturare a fine anno .



detto questo avrei alcune domande da porle:

-dovrei evitare per un certo periodo l'attivita sessuale/masturbatoria ?

-pensa che dovrei evitare/ridurrre l'attività sportiva (podismo)

-pensa che dovrei effetuare privatamente un ecografia testicolare per assicurarmi che sia tutto posto , visto che l'ultima ecografia è stata effetuata 10 mesi fa? .

la ringrazio per il suo tempo e disponibilità.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Alle tre questioni poste tre sintetici e precisi no.

Un cordiale saluto.