Utente 386XXX
Buonasera,
Ho 24 anni e dopo un anno di reiterate infezioni urinarie ho scoperto di avere un problema di calcoli renali. In primavera ho espulso il calcolo ma l'urologo non mi ha prescritto alcuna cura antibiotica. A distanza di due mesi, visto che di tanto in tanto continuavo a sentire bruciore al pene, mi sono rivolto dal medico di base, per il quale in effetti avrei dovuto fare una terapia antibiotica subito dopo l'espulsione del calcolo. Mi ha prescritto levofloxacina per cinque giorni, ma il bruciore è sparito solo per poco ed apparso un nuovo sintomo che mi preoccupa moltissimo: un rossore sul prepuzio (ho fimosi), di colore rosso intenso, senza fuoriuscita di sangue o altri liquidi, in parte sopraelevato. Nel frattempo il mio medico è andato in ferie, cosa che mi sta dando tutto il tempo di pensare al peggio del peggio.
Vi ringrazio in anticipo in attesa di una vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la presenza di una fimosi con balanite associata,richieede un'attenzione particolare che non si limiti qd escludere la presenza di un tumore,bensì dia la possibilità di definire il quoziente di potenziale fertilità.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta tempestiva, dottore.
Volevo specificare comunque che la fimosi di cui parlo è congenita, non è un fenomeno recente.
[#3] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Mi sono ripresentato dal mio medico di base che mi ha prescritto un'urinocoltura e un antibiogramma. È risultato tutto negativo. L'unico dato interessante è l'elevata presenza di cristalli di ossalato, perciò il medico mi ha solo raccomandato di bere di più, specialmente ora che fa molto caldo. Da qualche giorno mi sto impegnando a bere anche più di tre litri al giorno ma il bruciore scompare e ricompare a momenti. Mi chiedo se sia davvero solo l'idratazione il problema o se debba fare indagini più approfondite.