Utente 384XXX
Buongiorno dottori

Scrivo per conto di mio papà di anni 74 e 55 kg di peso malato di Parkinson.
Assume solo Levodopa 2 pastiglie al dì senza altre patologie.
Vita sedentaria. Sempre assonnato di giorno si appisola continuamente e fa fatica a stare sveglio di giorno.
La sera va a letto anche prima delle 21 per svegliarsi intorno alle 6.
Afferma di avere un sonno discreto la notte.

Abbiamo notato nelle stagioni estive, che nel momento in cui sia alza dalla poltrona, ha talvolta degli abbassamenti improvvisi di pressione che lo fanno cadere a terra se non riesce per tempo a sedersi nuovamente.

Di seguito Vi riporto l'esito di un Holter pressorio appena eseguito in ospedale che dimostra inoltre una pressione alta la notte.

Sulla base di quanto detto, e di quello che andrete a riscontrare nei valori che di seguito Vi riporto, gradirei conoscere se sono consigliate ulteriori indagini o se si rendesse necessaria una terapia farmacologica in questo quadro delicato.

Ringrazio in anticipo per l'assistenza che mi vorrete fornire.
Cordiali saluti

ORA FC Psis Pdia Pmed.
8:55 80 107 56 73
9:10 80 79 55 63
9:25 60 150! 80 103
957 69 94 55 68
10:09 71 99 57 71
1025 70 108 65 79
1040 70 101 63 75
10:55 80 78 51 60
11:09 70 115 69 84
11:24 80 99 66 77
11:55 67 138! 81 100
12:10 60 122 80 94
12:25 72 88 63 71
12:39 80 101 54 69
12:55 80 119 65 83
13:17 80 110 59 76
13:24 74 92 54 66
13:55 80 125 73 90
14:10 68 115 70 85
14:24 68 124 72 I9
14:40 80 151! 80 103
14:55 80 107 79 88
15:10 70 167! 89! 115
15:25 71 148! 81 103
15:40 70 134 79 97
15:55 68 116 73 87
16:10 67 119 73 88
16:40 62 122 73 89
16;55 66 141! 80 100
17:10 62 130 79 96
17:24 60 132 79 96
17:55 60 146! 81 102
18:10 60 154! 82 106
18:25 60 154! 80 104
18:40 62 134 80 98
18:55 62 119 78 91
19:13 74 138! 72 94
19:41 68 112 70 84
20:25 71 149! 88! 108
20:40 68 140! 73 95
20:58 66 168! 87! 114
21:10 69 154! 91! 112
21:25 69 183! 96! 125
21:40 68 173! 97! 122
21:55 66 185! 96! 125
22:10* 66 187! 97! 127
22:40* 62 189! 99! 129
23:10* 68 194! 100! 131
23:40* 60 189! 100 ! 129
0:10* 80 193! 98! 129
0:40* 67 174! 98! 123
1:10* 72 196! 102! 133
1:40* 60 182! 96! 124
2:10* 60 188! 106! 133
2:40* 60 186! 95! 125
3:12* 77 120 74 89
3:40* 71 187! 97! 127
4:10* 66 186! 98! 127
4:40* 70 188! 101! 130
5:10* 62 188! 97! 127
5:40* 70 181! 95! 123
6:10* 62 184! 94! 124
6:46* 80 126! 89! 101
7:10 70 172! 95! 120
7:25 80 120 81 94
7:40 80 121 79 93
7:55 80 160! 96! 117
8:16 72 140! 81 100
8:27 72 157! 97!

!: Limite superato
*:Fase sonno
Ore 2130 e’ andato a dormire,630 sveglia
Note: ha riposato

Media24h sis/dia(mmHg): 141.0/ 80.4
Fase di veglia
Misure P.sist. oltre 135 mmHg (%) : 37.5
Misurc P.diast. oltre 85 mm*Hg (%) : 17.8
Fase di sonno / di risveglio
Misurc P.sist. oltre 125 mmHg (%) : 94.4
Misurc P.diast. oltre 80 mmHg (%) : 94.4
Media giomaliera sis/dia(mmHg): 128.5 / 75.3
Media notturna sis/dia (mmHg): 179,8/ 96,4
Diff medie gior./notte.sis dia(%)dia(%) 39,9/28.0

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
il quadro presentato dal papà è tipico della disautonomia che si accompagna alla malattia di Parkinson.
Il fenomeno dell'ipertensione supina e notturna e della ipotensione ortostatica, anche legata alla levodopa, è ben noto.
Addirittura taluni pazienti lamentano cefalea in posizione supina per l'eccessivo rialzo pressorio.

Non è possibile nè conveniente suggerire terapie via web: le consiglio di fare vedere il suo Papà da un bravo neurologo che potrà prescrivere un batteria di esami intesi alla valutazione della disautonomia e da un cardiologo che valuti con una visita clinica e un ecocardiografia color - doppler se vi è già danno o ipertrofia cardiaca e prescriva la terapia adeguata.

Se vuole mi tenga informato.
Mi saluti il Papà!
V.C.
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Gent.mo Dott. Caldarola

la ringrazio per il Suo prezioso suggerimento. Ho provveduto infatti a portare il papà per una Ecocardiografia color doppler.

Per quanto possibile, potrebbe fornirmi un Suo primo parere ed eventualmente qualche consiglio? Occorre fissare una visita cardiologica in tempi brevi?

Ringrazio in anticipo da parte di entrambi per la Sua disponibilità.

Cordiali saluti

Età 74
Peso 55kg
Altezza 165
Superficie corporea 1,60

RADICE AORTICA mm : 29
ATRIO SINISTRO mm : 29 area cm2
VENTRICOLO SINISTRO :
diametro diastolico mm 42
diametro sistolico mm : 27
accorciamento % : 36
setto mm 12
perete posteriore mm 12
volume telediastolico : 87
volume telesistolico 30
FE % : 66
volume TD (ml/m2) 54
VERSAMENTO PERICARDICO

VALVOLA MITRALE: Insufficiente
insufficienza : Iieve area PHT cm2
gradiente max . gradiente medio
protesi: DCT msec
VALVOLA AORTICA: fibrosclerosi senza stenosi
insufficienza :
gradiente max: gradiente medio
protesi:
VALVOLA TRICUSPIDE: insufficiente
insufficienza : lieve
gradiente max 14 PAPs mmHg 19
VALVOLA POLMONARE:
insufficienza :
CARDIOPATIA CONGENITA

CONCLUSIONI
Ventricolo sinistro di normali dimensioni e cinetica ( FE 66 % ) lievemente ipertrofico — Lembi mitralici rimaneggiati con lieve insufficienza- atrio sn normale • Radice aortica normale, valvola a tre cuspidi fibrosclerotiche — sezioni dx normali TAPSE 22 mm - Non versamento pericardico - Alterato rilasciamento diastolico •

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro signore,
L'ecocadiogramma di suo padre mi sembra coerente con l'età.
Una EF del 66% è davvero ottimale.
Come gli altri dati riportati.
La lieve ipertrofia e il segnalato rilasciamento diastolico non mi pare che destino preoccupazione, e sono verosimilmente legati al rialzo dei valori pressori di notte. Come documentato.

Resta la ipertensione "notturna" legata alla disautonomia parkinsoniana che è meritevole di attenzione da parte di un cardiologo de visu, per valutare la necessità di una terapia adeguata.

Buona estate e cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dott. Caldarola
gradirei ancora una volta un suo parere per capire se il disturbo dovuto ad una maggiore frequenza nella minzione notturna (talvolta anche ogni ora - ora e mezza), rispetto ad una diuresi normale durante il giorno, può essere dovuta al quadro evidenziato dall'ecocardio.

Un ecografia dell'addome completo risalente a tre anni orsono evidenziava una prostata per via sovrapubica un poco ingrandita con sparse calcificazioni parenchimali. Reni in sede, di normali dimensioni ed ecostruttura, senza dilatazioni delle vie escretrici, né sicure immagini di calcoli ecograficamente dimostrabili. Normale l'aorta addominale, vescica poco distesa, abbondante meteorismo intestinale.

L'urologo aveva consigliato all'assunzione di 10 mg di alfuzosina sospesa quasi subito causa eccessiva ipotensione.

La ringrazio anticipatamente per la sua gradita consulenza e Le auguro un buon fine settimana.