Utente 386XXX
Egregi Dottori,
ho 66 anni ( a settembre ), sono in sovrappeso ( 110 kg ). Da tempo soffro di ipertensione che ho sotto controllo prendendo la pillola.
Da circa un mese ho una sorte di " fame d'aria " legata ad un abbassamento della voce ( rauca ) e una costante tosse ( non grassa ma neanche secca). Ieri sera appena alzato dalla poltrona ho avvertito un giramento di testa, ho chiesto a mio figlio di misurami la pressione ed è: 70/90, così anche poco fa. Inoltre mio figlio mi ha misurato la saturazione ed era, a sua detta, un poco bassa 92 ( sono 25 anni che non fumo ) , poi si è alzata appena mi sono disteso sul letto. I battiti, misurati sempre dal saturimetro, sono ballerini... oscillano da 52 a 80... Mi ha ascoltato le il cuore ed ha detto che sente un battito non proprio regolare, per questo mi ha consigliato di fare un tracciato e di parlare con il medico curante.
Partendo dal presupposto che mio figlio non è un medico, ma soltanto un soccorritore blsd, chiedo quanto possono essere fondate le sue teorie e come dovrei comportarmi. grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
per essere medico ci vogliono sei anni di studi, la laurea e l'abilitazione dello Stato; per essere buoni medici ci vuole motivazione, esperienza e un quid che non tutti hanno.

Le consiglio di recarsi da un cardiologo serio e con esperienza e porre alla sua attenzione la sintomatologia lamentata.

Non ci dice neppure che "pillola" prende per la ipertensione: se si tratta di un IACE questo può dare tosse secca, specie notturna, e con il caldo se si idrata poco, un calo importante della P.A.

Ma per via telematica una diagnosi di causa non si può porre.

Cari saluti.