Utente 324XXX
Salve, ho 50 anni, chiedo un vostro consulto per un problema che mi perseguita da un paio di mesi.
Ho notato una riduzione del getto e del volume dello sperma che presenta una consistenza più densa, meno liquida e granuloso e a formi di grumi.

Ho effettuato l’ultima Ecografia vescico-prostatica nel settembre 2014 con questo esito:

La vescica, si presenta ben distesa, a pareti finemente irregolari ed omogeneamente ecopriva.
La prostata si dimostra ad ecostruttura omogenea; i limiti sono netti e le dimensioni di mm. 39 x 42 x 34 corrispondenti a 29 gr.
Assenza di patologia ecograficamente accertabile a carico delle vescicole seminali.
Dopo minzione spontanea il residuo è scarso
Quadro uroflussometrico alterato da iperdistensione vescicale

Altri sintomi da segnalare in merito . Dopo aver concluso la minzione, continua il gocciolamento che se non opportunamente trattato porta a bagnarmi gli slip.
Il getto delle urine è abbastanza deciso, non resta lo stimolo di dover urinare dopo la minzione, non ho dolori ai reni, inguinali e nella zona degli addominali bassi e all'apparato genitale durante o dopo la minzione. Non è presente alcun dolore, né la necessità continua di urinare e sensazione di svuotamento incompleto.
Grazie e saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la sintomatologia riferita,come già ampiamente trasmessole da precedenti post,é ascrivibile al quadro prostatico,ghiandola che produce circa il 50% del liquido seminale.Non fa alcun cenno a terapie farmacologiche che,di norma,si prescrivono in tali casi né di approfondimenti quali esame urine con coltura e spermiocoltura.Quali sono i valori del PSA libero e totale?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013

La ringrazio per la gentile e pronta risposta.

Dopo aver effettuato l’ultimo ecografia vescico-prostatica nel settembre 2014, l’urologo pur trovandomi la prostata leggermente ingrossata non mi ha prescritto nessuna terapia ne ulteriori esami .
In un quadro clinico di probabile prostatite, asintomatica, l’unico sintomo è costituito dalla riduzione e agglutinazione dello volume dello sperma.
Voglio aggiungere in quanto non precedentemente comunicato che soffro di emorroidi e svolgo una vita sedentaria.

Nell’attesa di sue ulteriori indicazioni in merito i migliori saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é evidente come si sia rivolto ad un urologo che,come spesso accade,valuta la prostata unicamente in funzione della eventuale disuria.L'andrologo dedicato considera gli aspetti seminali e sessuali che,spesso,sono presenti nel corredo sintomatologico.Cordialita'