Utente 386XXX
Gent. mi dottori,
in seguito alla diagnosi di neoplasia del retto, mia madre è stata sottoposta ad intervento di asportazione della stessa con impianto di ileostomia. I linfonodi reperti erano esenti da metastasi. dopo 13 gg dall'intervento, viene ricoverata d'urgenza per trombosi alla gamba. dopo una settimana si presentano nuove trombosi e in un solo gg viene operata 3 volte: le prime 2 per il sopraggiungere nuovamente di trombosi alla stessa gamba e la terza per rimuovere la causa, scoperta dopo l esecuzione di Angiò tac. ossia la presenza di una clip metallica alla mesenterica inferiore che ha determinato un punto di accumulo di piastrine, di qui poi i trombi che scendevano nella gamba. successivamente nonostante operata per l impianto di protesi all interno della mesenterica, gli episodi trombofilici continuano e viene quindi sottoposta ad altri 7 interventi, nonché ad ultimo intervento di amputazione della gamba. in tutto 8 operazioni in 10 gg + il primo scatenante al colon. vorrei chiedere se tra i rischi post operatori di un intervento al colon c'è la possibilità dell' apertura o movimento di una clip metallica, nonché un parere sulla situazione in generale.
vi ringrazio dell'attenzione
cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

le notizie che fornisce non sono complete e purtroppo non solo in relazione alla situazione ma anche al mezzo che stiamo utilizzando, una tastiera ed un monitor. i limiti di un consulto telematico sono noti a tutti.

ogni intervento chirurgico è passibile di complicazioni. tutto questo è stato certamente approfondito prima e durante la firma del consenso informato.

le complicanze posso essere generiche e/o specifiche all'intervento.

alla sua domanda è chiaro che per tutto quello che ho prima accennato è praticamente impossibile poter dare una forma di giudizio di alcun tipo.

per quanto riguarda la situazione clinica la cosa megliore è parlare con gli operatori che potranno darle tutti gli elementi, avendo seguito il caso dall'inizio.

abbia fiducia.

rimango a sua disposizione