Utente 386XXX
Buona sera, sono nuovo, ma vi leggo molto spesso.
Sono un ragazzo gay fidanzato da 4 nni. Due sere fa abbiamo deciso di iscriverci in.una chat per incontri
Abbiamo trovato due ragazzi e alla fine abbiamo.decisodi provare un rapporto a 4 . Questo rapporto è avvenuto tutto protetto anche i rapporti oraliiI o e il mio ragazzo avevamo fatto.un test hiv pochi. giorni prima risultando negativo per entrambi, ma ora per una cavolata siamo entrati in angoscia per avere paura di avere contratto qualcosa. spiego come e andata. Cero io che sono attivo il mio ragazzo passivo. Piu un altro ragazzo attivo e un altro passivo. Il ragazz attivo ha prima penetrato laltro ragazzo passsivo per poi subito dopo penetrare con lo STESSO CONDOM ilmio ragazzo. Li per li non sono riuscito a fermarli, e mi rendo conto della cosa fatta, ma ho paura che il mio ragazzo possa avere contratto lhiv. Ho chiamato oggi listituto superiore di sanita e dopo avere spiegato il tutto mi.è stato detto di non fare il test hiv perche non ce un rischio scientifico. Ho parlato con 5 operatori diversi e tutti mi hanno sconsigliato di fare il test. Io invece ho voluto scrivere a voi per avere un consulto o un consigli. In questi giorn io e i mio ragazzo non viviamo piu per fino la fame ci e passata. Siamo disperati. Quindi volevo avere la certezza. Visto il tipo di rapporto e cioe. Che il mio ragazzo è stato penetrato con lo stesso condom. C usato con un altro ce rischio di avere contratto lhiv? Vi prego rispondete al piu presto perche non viviamo piu :( in attesa di qualche vostro consiglio vi porgo i nostri piu sinceri saluti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se ha avuto il "placet" dell'ISS, con ben cinque operatori che le hanno detto che "non esiste rischio scientifico" che cosa possiamo aggiungere noi miseri infettivologi senza blasoni?
Se le hanno detto che il suo ragazzo non cortre alcun rischio di contagio HIV, fatevi ritornare l'appetito e la libido.
Anzi, per completare, fatevi dire dagli illustri operatori dell'ISS quante volte può essere utilizzato lo stesso condom prima che si concreti un "rischio scientifico"!

Buon Week - end!


[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore.. ma vorrei un suo parere. Personale a parte quello che dice il.ministero superiore di sanità. Secondo lei ce o non ce un rischio? Perche preferisco avere piu pareri visto che con la vita non si scherza. Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
E poi dottore scusi ancora se la disturbo.. ma mi chiedevo se nel.preservativo ci fosse stata qualche perdita di sangue dovuta al rapporto con il ragazzo poi mettendo.di.nuovo il.pene con.lo.stesso preservativo dentro. L' ano del.mio ragazzo quel.sangue quanto puo eseer stato infettivo???? Io non riesco ancora a tranquillizzarmi, perche voglio avere un parere serio, non dico che il ministero superiore di sanità non lo sia ma voglio un.parere da chi con queste cose ci lavora tutti i giorni. Io la ringi
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Lunedì telefoni ai Santoni dell'ISS e faccia loro presente questa concreta possibilità.

Forse nel contesto dei tagli alla sanità è previsto anche che il condom possa essere usato più volte?

Mi spiace, ma io non posso competere con l'Organismo Istituzionale che detta le Direttive di comportamento sanitarie in questo squallido paese.

Aspetti lunedì e parli con loro...

Cari saluti e buona domenica.
[#5] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Sara una brutta domenica dottore. Almeno mi.avessero detto di fare il.test capirei ma loro non lo consigliano. Che poi io volevo solo capire il rischio se é alto basdo o nullo . Io poi sono ignorante in.materia ho chiesto un consulto a posta per questo.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Senta,
le rispondo per etica professionale. Solo per quella.
Il rischio corso dal suo ragazzo non è vero che non sia un rischio scientifico, che poi non comprendo cosa voglia significare; è un rischio molto basso ma esistente.
Per HIV se nella penetrazione anale dello sconosciuto il condom si è sporcato di sangue da emorroidi, di origine capillare, da irritazione ano - rettale, per sifilide se il penetrato per primo avesse una lesione ignota a livello ano rettale, o peggio fosse in stadio secondario.
Non essendo un bacchettone potevate fare anche un'orgia a 10 partecipanti ma i preservativi dovevano essere cambiati per ogni rapporto e soprattutto di qualunque tipo.

Personalmente le consiglio di far eseguire al suo ragazzo l'HIV test di IV generazione a trenta giorni dall'evento. E di validarlo definitivamente a 90 giorni secondo le linee guida dell'OMS scopiazzate dall'ISS.
Le consiglio altresì tra 30 gg di eseguire una VDRL e un TPHA per la sifilide.

Nel frattempo continuate ad avere rapporti ma usate il preservativo, sia per quelli orali che per quelli ano genitali.

Questo è il mio parere che tanto desiderava.
Spero di essere stato esaustivo.
Cordiali saluti.




[#7] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore. Mi fido piu di lei sinceramente. Grazie saluti