Utente 386XXX
Buongiorno,

dopo 1 anno di vani tentativi per avere un bambino, mio marito ha eseguito uno spermiogramma con risultati negativi:
Motilità progressiva 0 (%) - non progressiva 20 (%) - assente 80 (%)
Dopo visita in ospedale ed ecocolordoppler scrotale e dei vasi spermatici, gli è stato diagnosticato un Varicocele di 3 grado, ed è stato operato dopo pochi giorni (chirurgia con legatura alta).
L''intervento è andato benissimo e gli è stato prescritto, dopo le dimissioni, una cura di bio-arginina per 3 mesi di 2 fiale al gg.

Mio marito ha 35 anni e non ha mai saputo di avere questo problema perché non procurava alcun fastidio.

Ad oggi sono passati 5 mesi dall''intervento.
E'' ancora troppo presto eseguire un nuovo spermiogramma o siamo nei tempi giusti?
In caso di esito negativo, bisogna rivolgersi ad uno specialista in andrologia per ottenere una visita specialistica e magari una cura più precisa?

Esistono cure più efficaci per migliorare la motilità e sperare in una gravidanza?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la varicocelectomia va considerata una terapia,altrimenti non vi sarebbe stata la necessità di operare...Non ha senso iniziare una terapia farmacologica prima dei 3 mesi dall'intervento.Ha un senso ripetere lo spermiogramma dopo 6 mesi e dopo aver eseguito un ecocolordoppler post operatorio.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottore. Capito. Attenderemo i 6 mesi e procederemo poi con le analisi. Grazie
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...tra 1 mese,in quanto saranno passati 6 mesi dall'intervento.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Salve dr. Izzo,

cercando tra i referti medici, ho trovato la lettera di dimissioni di mio marito, di quando ha eseguito l'operazione al varicocele.

Ho scoperto quindi che sono in effetti già passati i 6 mesi dall'intervento e quindi era possibile eseguire le analisi.

Ho prenotato l'ecocolordoppler; mentre per lo spermiogramma ho già ricevuto i risultati.

Rispetto al precedente esame, quello prima dell'operazione, ci sono dei miglioramenti!

Le scrivo i risultati:

volume: 5,5
Ph: 8,2
VISCOSITA': Aumentata
Fluidificazione: Completa

numero di spermatozoi/ml: 400.000
totale spermatozoi eiaculati: 2.200.000

motilità:
progressivi: 20%
non progressivi: 20%
immobili: 60%

analisi morfologica:
forme normali: 2%
atipie teste: 66%
atipie collo (tratto intermedio): 4%
atipie coda: 4%
spermatozooi amorfi: 24%

leucociti, emazie, zone di agglutinazione, cellule spermatogenetiche, teste spermatiche isolate: ASSENTI

RICERCA ANTICORPI DIRETTA MAR-TEST IgG: NON ESEGUIBILE

Rispetto all'esame precedente si nota il miglioramento, anche se ancora non c'è una buona percentuale di spermatozooi in movimento progressivo e con forme tipiche. E' corretto?
Secondo lei, c'è la possibilità che col tempo o con qualche cura la situazione possa migliorare ulteriormente?
Posso rifare la cura di bio-arginina già segnata in precedenza (e terminata circa un paio di mesi fa)?

Inoltre, ci sono 2 valori che ci preoccupano:

- la ricerca degli anticorpi che, nel precedente risultato era negativa, in questo non eseguibile. Di che si tratta?

- la viscosità del liquido: nel precedente referto era diminuita, in quest'ultimo è invece aumentata.
Ho letto in questo forum che questo valore può essere il sintomo di qualche infezione in atto. è corretto?
mi può gentilmente indicare le analisi che andrebbero fatte per capire di che infezione si tratta? basta la semplice urinocultura ?

Ringrazio anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli esami che ci trasmette sono estremamente negativi,al punto che non sarebbe possibile valutare gli aspetti qualitativi legati alla motilità ed alla morfologia degli spermatozoi (come,invece vedo indicati).Non vedo alcun cenno relativo agli esiti dei dosaggi ormonali che,spesso,offrono dei dati prognostici in previsione di un eventuale intervento.Analogamente,non fa alcun cenno ad esami genetici e molecolari che dovrebbero essere mandatari nelle oligospermie severe.Ho la sensazione che suo marito non sia seguito da un andrologo dedicato...Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore,

in effetti non ci siamo mai rivolti a nessun andrologo.
Il primo spermiogramma è stato eseguito di nostra iniziativa, dopo un anno di tentativi vani, come le dicevo.
Poi abbiamo eseguito direttamente visita in reparto (chirurgia) in ospedale, dove poi è stato operato.
Non abbiamo mai eseguito esami ormonali, genetici o molecolari.
Dopo le dimissioni, ci è stato consigliato di attendere almeno 6 mesi, e, se gli esami fossero stati ancora negativi, ci saremmo rivolti ad un andrologo.
Infatti, abbiamo già effettuato alcune telefonate, per cercare di prenotare una visita andrologica, ma in questo periodo molti specialisti sono in ferie e rientrano a settembre.

La ringrazio per la risposta.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...settembre e' vicino...Cordialita'