mani  
 
Utente 249XXX
Salve, con l'arrivo dell'estate e di questo caldo afoso sono in preda alle paranoie.
Prendo Yasminelle da qualche mese, l'ho sempre tenuta in cucina insieme agl'altri medicinali che utilizzo di più su un mobiletto, l'ho tenuta anche parte del mese scorso dato che compro più blister insieme. Mi chiedevo se la temperatura interna, specialmente quello della cucina, è superiore ai canonici 25°C possa rovinare o ridurre l'efficacia della pillola. Sul bugiardino non ci sono indicazioni specifiche circa la conservazione.
Inoltre, presa dall'ansia, ieri ho comprato un nuovo blister e ho preso una pillola da li, l'unico problema è che tornata a casa ho accidentalmente toccato il blister con le mani umide.
Non so più cosa fare.
1) Quale blister mi consigliate di utilizzare, quello che è stato in cucina e quando dovevo portarmelo fuori l'ho tenuto dentro una pochette al riparo dal caldo, o quella nuova?
2) la prossima settimana parto, starò sia in treno che in macchina per poco tempo penso, come la conservo? Va bene tenuta in borsa dentro una pochette?
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
se non ci sono state alterazioni della pillola(si scioglie il rivestimento) non ci sono problemi neanche l'aver toccato il blistre con le mani umide; per il viaggio è utie una borsetta frigo