Utente 245XXX
Salve gentilissimi Dottori.

Il mio problema è che soffro di un dolore diffuso sulla parte alta dentale del lato sinistro. A volte il dolore è forte che si fà sentire nella parte bassa sempre dal lato sinistro. Dopo una visita dentistica si è riscontrata una carie abbastanza profonda ed è stata ripulita ed il dente è stato momentaneamente chiuso on del materiale di cui non sono a conoscenza del nome specifico. A parere medico ho una pulpite conclamata ma ha richiesto l'ortopanoramica per verificare eventuali problematiche ai denti vicini. Il motivo per cui scrivo a voi, cordiali dottori, è che essendo soggetto allergico a farmaci (unica certezza allergia a penicillina il dentista preferisce fare questo intervento in un centro ospedaliero attrezzato per eventuali reazioni allergiche. Il fatto è che potrebbe richiedere più tempo del previsto per sistemare il dente e togliere il dolore atroce che da 2 giorni non mi da tregua, neanche con il Contramal riesco a diminuirlo, l'unico sistema funzionante e bere acqua fredda mi riduce il dolore temporaneamente, vorrei quindi non allungare tanto i tempi e risolvere il problema della pulpite con la devitalizzazione del dente ma senza ricorrere ad anestesia.
Vi chiedo, la procedura per la devitalizzazione è lunga ed s'è sopportabile senza anestesia?

Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Marco Capozza
40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gent. Paziente
in caso di pulpite, essendo ancora presente un nervo sensibile, non è possibile effettuare la devitalizzazione senza anestesia.

I pazienti con sospetta allergia ai medicinali di possibile utilizzazione possono effettuare dei test presso un allergologo ed a volte viene consigliata una preparazione prima di una anestesia. I casi di allergia all'anestetico odontoiatrico sono rari ma possibili.

Per una valutazione corretta del singolo caso è sempre necessaria una visita.

Cordiali saluti