Utente 380XXX
Buongiorno a tutti
volevo parlarvi brevemente di quello che mi è successo. Nel mese di marzo ho avuto un rapporto sessuale protetto anche se ci sono stati baci e così via. Dieci giorni dopo ho iniziato ad accusare dolori in zona epatica a volte anche piuttosto forti con emissioni di feci chiare e però notavo che il dolore andava e veniva così come le emissioni. Infatti c'erano giorni in cui stavo bene. Sono andato dal medico e a distanza di circa un mese e mezzo dal rapporto sessuale ho eseguito una ecografia addominale e esami del sangue in particolare emocromo con formula è alt ast ggt e bilirubina. Gli esami erano perfettamente nella norma e anche il fegato era sano ma è stata osservata della sabbia biliare nella cistifellea w diversi polipi . Per paura di tutto io ho deciso di sottopormi al test anti hcv ab che ha dato esito negativo a distanza di un centinaio di giorni dal rapporto. Secondo il dottore sono a posto così e non importa che ripeta il test io però ho visto che di solito viene rifatto a 6 mesi e volevo le seguenti delucidazioni per stare più tranquillo.
1- È possibile che se la sintomatologia fosse data da un epatite c (le altre sono vaccinato) il test dia esito negativo? Io sapevo che i sintomi sono la risposta immunitaria e quindi pensavo che il test in caso venisse positivo
2- È possibile l insorgenza dei sintomi in caso di epatite c dopo 10 giorni o è troppo presto?
3- non ho notizie su quale generazione di test anti hcv ab mi sono sottoposto è possibile che sia ancora uno di prima generazione oppure sono ormai in disuso? Il test l ho eseguito nel ospedale più importante della Toscana. Ringrazio di cuore ogni dottore per il tempo che mi dedicherà
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la "sabbia biliare" è un reperto ecografico frequentissimo: il suo Curante le potrà suggerire un apporto supplementare di acidi biliari per os evitando che si instauri nel tempo una litiasi della colecisti.

Mi pare impossibile che la sintomatologia da lei descritta fosse di origine da HCV: diversamente lei avrebbe montato una risposta immunitaria che non ha (dice di essere negativo al test per HCV).

Il periodo di incubazione oscilla tra 15gg e 60gg, in media, solitamente un mese e mezzo.

Non capisco perchè nel migliore ospedale della Toscana avrebbero dovuto effettuarle un test vetusto e magari scaduto!
Stia tranquillo: le strutture pubbliche e i centri trasfusionali sono in questo ambito assai più sicuri dei più blasonati laboratori privati.

Per HAV e HBV essendo vaccinato il problema non si pone.

Un'ultima annotazione: allo stato attuale delle conoscenze l'Epatite C non è considerata una MST.

Saluti cordiali.



[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottore la ringrazio infinitamente per la risposta tempestiva che mi ha dato e mi scuso di averle rubato del tempo. Per quanto riguarda la sabbia biliare sto già seguendo una terapia prescritta da uno specialista che è la stessa che mi suggeriva anche lei e sto quasi risolvendo. Non avevo specificato questo per non dilungarmi troppo. Le informazioni che mi ha dato mi hanno tranquillizzato anche se avendo avuto un rapporto protetto non c era motivo di allarmarsi purtroppo però i sintomi riscontrati non mi facevano ben pensare e mi sono preoccupato. Per quanto mi riguarda ho sempre comportamenti che non rovinino la mia salute però sono un tipo un po dubbioso e finisce che mi preoccupo anche per poco. Ancora grazie tantissimo e buon lavoro di cuore