Utente 188XXX
Gentile dottore,nel 2014,a seguito di visita ed ECG,ho scoperto di essere iperteso,il cardiologo mi ha fatto sottoporre ai seguenti esami:
ECOCOLORDOPPLER ,DIAGNOSI:Insufficienza mitralica di grado lieve(2+/4+).
insufficienza aortica di grado lieve(2+/4+).
In seguito,nel 2014 a visite di controllo,sono sottoposto a ECGda sforzo,DIAGNOSI:
si segnala sottoslivellanto del tratto sx che si accentua rispetto al tracciato di base nelle derivazioni infero laterali di dubbio significato,normale il profilo pressorio.
Pratichi scintigrafia miocardica prima e dopo sforzo.
A maggio 2015,ho eseguito una Tomoscintigrafia da stress e a riposo con ECG al cicloergometro,questa la diagnosi del test ergometrico:Ai carichi massimali raggiunti,(87% FCTM) la prova è negativa per sintomi e per ST.
Regolare incremento/decremento cronotropo e pressorio,assenza di aritmie.
Questa la diagnosi Tomoscintigrafica:
Valutazione della perfusione del ventricolo di sx: le immagini da sforzo,evidenziano deficit di concentrazione in sede:inferiore,di grado lieve-moderato.
Le immagini a riposo,evidenziano regressione del deficit di concentrazione descritto.
Valutazione della funzione ventricolare a riposo:
La frazione di eiezione del vetricolo sx è conservata(69% v.n.>50%).
La cinesi segmentaria del ventricolo sx è normale.
Non è presente una dilatazione ischemica transitoria del ventricolo sx legata allo stress.
La cinesi ventricolare dx è conservata.
CONCLUSIONI
E' presente una ischemia da sforzo in corrispondenza della parete inferiore.
Aumentato il volume del ventricolo sx con conservata funzione sistolica globale.
A questo punto,il cardiologo che mi segue, con diagnosi di Ischemia da sforzo in scala inferiore.e toracalgia atipica,con familiarità materna,mi consiglia un esame coronarografico,di cui ho timore,sapendo si tratta di esame invasivo.
Atttualmente sono in terapia con bifril.lobidiur,cardioaspirina.
Confido nella gentilezza ,umanità, e professionalità,di un parere.
Ringrazio e porgo cordiali saluti, e auguri di buone vacanze.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' opportuno che lei esegua una coronarografia: qualora si evidenziasse una placca aggrediibile, potra' essere trattata con angioplastica ed eventuale stent.
Lei deve aver timore non dell'esdame, ma della ischemia che lei presenta sotto stress.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Dottore,GRAZIE! la sua risposta,secca e decisa,mi infonde coraggio,ora sono veramente consapevole del problema.
Smetto subito di fare il bambino,e corro ai ripari.
Rinnovo i saluti.