Utente 387XXX
Buongiorno, da agosto dell'anno scorso si è formato sul mento a sinistra una pallina sottopelle, ho pensato da subito potesse essere un brufolo, ma non avvertivo alcun dolore. Nei primi mesi è cresciuta rapidamente, poi ha rallentato la crescita.
Ora mi rimane al tatto una pallina di circa 1 cm sottopelle, all'esterno risulta però una specie di solco quando sorrido e il colore è scuro. (non è una protuberanza ma piuttosto rientra).
Sono stata da due dermatologi, il primo solo palpando mi dice che si tratta di un brufolo e che con crema gel per 1 settimana sarebbe guarito; il secondo con ecografia, mi dice che si tratta di ciste sebacea, mi prescrive antibiotico per 3 settimane e crema all'ittiolo da mettere sulla pallina, con scarsi risultati, allora mi prescrive una rimozione chirurgica presso l'ospedale;
Recandomi dal chirurgo, lui subito afferma che non si tratta di cisti sebacea, mi dice che dobbiamo accertare di cosa si tratta, sull'impegnativa scrive: "ecocolordoppler dei tessuti molli del mento".
Provo a prenotare la visita ma in tutto il circondario della mia provincia mi rispondono nello stesso modo: non prevediamo questa tipologia di esame, al mento non esiste. Allora vado dal mio dottore e mi rimette a posto l'impegnativa scrivendo ecografia dei tessuti molli con color doppler.
Ricevo la stessa risposta da parte degli ospedali convenzionati dicendomi che al mento non risulta esistere.
Ora mi chiedo quale possa essere il giusto approccio a questa tipologia di problema.
Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Eitan Avgad Ozeri
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Buongiorno!
Le confermo che ecocolor-Doppler non è finalizzato alla diagnosi della neoformazione da Lei descritta.
Il passaggio diagnostico successivo è un'ecografia, con cui dovrebbe recarsi in visita specialistica da un Chirurgo Maxillo-Facciale.
Cordiali saluti!
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno, sono riuscita a fare l'ecografia.
Referto:
IN CORRISPONDENZA DELLA PICCOLA TUMEFAZIONE IN SEDE MENTONIERA PARAMEDIANA SX NELLO SPESSORE DEL SOTTOCUTANEO SI EVIDENZIA PICCOLA FORMAZIONE IPO-ANECOGENA DI MORFOLOGIA GROSSOLANEAMENTE TONDEGGIANTE, A CONTORNI UN POCO SFUMATI, DELLE DIMENSIONI DI MM 4.5x3.5 CIRCA.
SIA ALL'ESAME ECOCOLOR-DOPPLER CHE POWER DOPLLER NON SI RILEVANO SPOTS VASCOLARI SIA ALL'INTERNO CHE IN SEDE PERIFERICA. LIEVE RINFORZO DI PARETE POSTERIORE.
TALE TUMEFAZIONE NON E' CARATTERIZZABILE ECOGRAFICAMENTE ANCHE IN RAPPORTO ALLE PICCOLE DIMENSIONI. IN PRIMA IPOTESI POTREBBE TRATTARSI DI FORMAZIONE CISTICA DI ANNESSO CUTANEO, IN DIAGNOSI DIFFERENZIALE CON NEOFORMAZIONE VASCOLARE (ANGIOMA?)
Mi e' stato detto di lasciarla dove è e se dovesse crescere ed essere dolorante allora di farla togliere.
Ma di cosa potrebbe trattarsi?