Utente 362XXX
Buongiorno!
ho 32 anni e da almeno 5 mesi soffro di dolore sacrale notturno che non mi permette di girarmi nel letto senza dolori. Al mattino ho difficoltà ad alzarmi, ma una volta in piedi il dolore via via scompare per poi ripresentarsi solo se assumo alcune posizioni durante il giorno, a volte mentre cammino al punto da farmi perdere l'equilibrio.
il mio medico curante ha consigliato rx della colonna completa.
dal referto del radiologo risulta:
"lieve atteggiamento scoliotico ad S italica del tratto dorso-lombare e modesta accentuazione della cifosi dorsale e della lordosi lombare. Metameri regolari. Ridotto in ampiezza lo spazio discale L5-S1. Nei limiti il tenore calcico."
il medico di famiglia sostiene che non posso fare altro che lavorare sullo stile di vita, fare meno sforzi, nuotare, assumere formaggi e magari a settembre della ginnastica adatta.
A me sinceramente sembra un po' riduttivo perché il dolore è lì ed a volte è davvero pesante da sopportare, e perché vorrei una gravidanza e questo dolore mi fa temere sulla sopportazione dell'eventuale peso.
Chiedo a voi se è il caso di contattare uno specialista o questi crucci sono
un eccesso di preoccupazioni da parte mia...
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La presenza del dolore notturno merita a mio parere una maggiore attenzione. Le suggerisco di farsi visitare da un ortopedico esperto in chirurgia vertebrale, per una valutazione attenta delle condizioni della colonna. Lo spazio discale ridotto non è automaticamente responsabile dei Suoi disturbi solo per essere stato descritto nel referto. Nel frattempo potrebbe essere utile provare ad assumere aspirina, se non vi sono controindicazioni, per vedere se il dolore notturno diminuisce/regredisce. In caso affermativo questo potrebbe essere un' utile informazione per l'ortopedico che La visiterà .
Sulla assunzione di formaggi (alla quale personalmente preferisco l'esposizione quotidiana alla luce solare e una alimentazione varia e comprendente anche pesce azzurre e verdure a foglia verde) chieda allo specialista.
Ci tenga aggiornati se lo desidera.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta velocissima, dottore.
Provvederò quanto prima a contattare un ortopedico ed a fissare un appuntamento, anche se credo che ormai se ne parlerà a settembre...
Cosa potrebbe essere altrimenti a scatenare il dolore notturno?
e per un'eventuale gravidanza? è meglio che aspetti di approfondire le cause del mal di schiena?