Utente 332XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 34 anni. Circa 5 anni fa sono stato circonciso per via di una leggera fimosi.
Mi è stato asportato una porzione di prepuzio e il frenulo. Dopo l'intervento ho iniziato a perdere man mano la sensibilità al glande (prima era addirittura ipersensibile, non potevo nemmeno toccarlo). Purtroppo adesso il glande è diventato abbastanza insensibile e questo mi provoca difficoltà ad eiaculare e a provare piacere durante la penetrazione ma anche durante la masturbazione.
In particolare con la masturbazione riesco ad eiaculare, anche se devo faticare per riuscirci, inoltre non è più piacevole come una volta, il piacere è davvero minimo mentre mi masturbo.
Con la penetrazione o con i rapporti orali è ancora peggio perché non provo minimamente piacere e non eiaculo mai perché l'assenza di piacere me lo fa diventare flaccido.
Cosa posso fare per porre rimedio a questa situazione?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la circoncisone potrebbe avere portato alla luce un problema psicogeno preesistente: l' aneiaculazione o eiaculazione ritardata, che prima veniva compensata dall' abbondante attrito, oppure potrebbe essere insorta una alterazione ormonale o neurologica. Consulti collega dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la risposta.