Utente 233XXX
Buonasera gentili medici, sono qui a porvi una domanda interdisciplinare che sto affrontando con gli specialisti che mi seguono ovvero immunologo e psichiatra. Scusate se mi dilungherò un pò ma la situazione e' abbastanza articolata.
Purtroppo soffro di psoriasi da circa 30 anni, nella mia vita sono andato incontro a fasi acute e altri di benessere pressoche' totale. Ora sono sotto terapia immunosopressiva con ciclosporina Sandimmun Neoral da circa sei settimane. Le prime tre a dosaggio di 2,5 mg/kg, poi visto l'esigenza di un clearing rapido l'immunologo l'ha portata al dosaggio massimo, ovvero 5 mg/kg, per riuscire ad essere guarito per le vacanze di agosto.
Per fortuna l'effetto terapeutico e' arrivato e dalla prossima settimana la riporteremo a 4 mg/kg, poi vederemo dopo le vacanze di agosto. Ero bello pieno (PASI 24) e col caldo che e' arrivato vi lascio immaginare! Arrivavo a sera nervoso come non mai!
Ora, dopo questo preambolo la domanda del consulto e' questo: avete esperienza clinica in merito alla correlazione fra psoriasi e terapia con farmaci antidepressivi?
Questa acutizzazione e' iniziata a fine maggio e proprio qualche settimana prima avevamo calato, in accordo con lo psichiatra, il dosaggio della sertralina da 100 mg/die a 50 mg.
La dose per me terapeutica e' almeno 100 mg /die perche' soffro di disturbo ossessivo, (inizialmente scambiato per sindrome bipolare affettiva) ma con la bella stagione abbiamo appurato che e' meglio calare per non andare incontro ad eccessiva attivazione.
Ho letto che farmaci come il litio o il bupropione potrebbero dare esacerbazione della psoriasi, la sertralina invece pare non presentare questo problema (cosa comunque come sempre soggettiva). Proprio in concomitanza dello scalaggio della sertralina ho avuto un periodo molto pieno e denso di impegni. In passato ho fatto altri cicli con molecole antidepressive e pensandoci su quando ero sotto terapia farmacologica non ho mai avuto crisi di psoriasi, manifestazioni invece da me avute quando scalavo o toglievo l'antidepressivo.

Ora, visto che si pensa che psiche e psoriasi siano strettamente correlate, puo' essere plausibile che eliminando totalmente o parzialmente la copertura della sertralina (che su di me ha prevalentemente effetto terapeutico sul pensiero ossessivo, ovvero sul pensare e rimuginare troppo) posso essere la causa della tristemente nota attivazione dei linfociti T nei confronti della pelle?

Ho già posto questa domanda all'immunologo, ma torneremo sull'argomento visto che l'obiettivo della visita era bloccare l'esplosione psoriasica e poi ad inizio settembre farò la stessa domanda allo psichiatra. Se il male fosse non abbassare la molecola antidepressiva, cosa che penso che faremo, tanto in autunno solitamente aumentiamo il dosaggio, sarebbe di certo preferibile alla ciclosporina sia come effetti collaterali che come stile di vita.

Ringrazio per la pazienza nel leggere questo papiro, ma la situazione e' interdisciplinare.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Il suo preambolo è lungo ma la mia risposta breve: non ho riscontri di interferenze tra l'assunzione di sertalina e la psoriasi, mentre ho esperienza della effettiva possibilità che possa essere influenzata dal litio. Queste interferenze sono comunque legate a qualcosa di biochimico. Essendo un medico prevalentemente orientato a lavorare con dati di evidenza scientifica osservo come non sia stato dimostrato con precisione e con costanza la correlazione tra psoriasi e psiche, mentre statisticamente è significativa l'associazione con il fumo di sigaretta ed il sovrappeso.
Dal momento che sta assumendo la ciclosporina immagino sia seguito da un centro dermatologico PSOCARE quindi le raccomando di far sempre riferimento agli specialisti e di non cercare disconferme o conferme su internet che le aumenterebbero solo le preoccupazioni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie della risposta.
Oggi la situazione e' diametralmente opposta a quella riportata precedentemente ovvero ho avuto una remissione al 98% della psoriasi e sono a dosaggio di mantenimento di 2,5 mg/die di ciclosporina, come accordato con l'immunologo del centro PSOCARE che mi segue. L'8 settembre avrò una visita di controlla e vedremo il da farsi. Ormai sono due mesi che assumo ciclosporina e se la fase acuta si fosse attenuata mi piacerebbe (ovviamente) sospenderla. Fortunatamente non uso litio, non fumo sigarette e sono 76 kg per 187 cm quindi assolutamente in linea. La mia considerazione era inerente al fatto che quando sono coperto con terapia farmacologica che mi tiene buono il cervello (giusto per intenderci) non ho mai avuto esplosioni di psoriasi, che invece mi avvengono puntualmente durante periodi stressanti. Se il punto fosse questo sinceramente preferisco assumere sertralina a pieno dosaggio piuttosto che ciclosporina sia come effetti collaterali che impatto a livello organico. Esistono le linea guida ma le risposte alle terapie farmacologiche sono soggettive e assieme allo specialista vedremo di trovare il miglior compromesso al minor costo.