Utente 370XXX
Buonasera,pratico nuoto a livello non agonistico da un anno, ultimamente avevo preso ad allenarmi 4 volte a settimana. C'è da dire che nell'ultimo anno ho fatto una cosa sbagliatissima ovvero non fare mai stretching ne prima ne dopo l'attività sportiva.
Durante l'ultimo allenamento oramai 10 giorni fa avverto un rumore a livello delle vertebre toraciche, come uno scatt mentre nuoto a stile delfino. Qualche giorno prima mentre facevo un tuffo invece avevo avvertito lo stesso scatto in xona lombare invece.
là per là non avverto dolore, soltanto nei giorni successivi comincio a sentire un dolore in corrispondenza delle vertebre di quella zona (dolenti al tatto) e ho dolore a piegare la schiena all'indietro e in avanti.
Sto facendo stretching da sola a casa in questi giorni.
mi sta succedendo che mentre il fastidio in zona interscapolare si sta riducendo, sta aumntando quello in zona lombare, dolente al tatto sulla destra.
Ho telefonato al mio ortopedico che mi ha cinsigkiato riposo assoluto per una settimana e poi vedere come va, mentre un'osteopata mi ha detto che addirittura potrebbe essere un piccolo spostamento vertebrale.
Cosa mi consigliate?
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Concordo con l'ortopedico sulla opportunità di sospendere qualsiasi attività fisica, del resto non è una scelta oculata fare stretching dopo aver riportato un trauma. Se il dolore persiste ancora invariato dopo il riposo sarà opportuno farsi visitare dall'ortopedico. Sarà poi lui, dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata a decidere se occorra l'operato dell'osteopata (e non viceversa).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Ok, il dolore sta migliorando. Riesco a piegarmi meglio ma comunque ancora un pò è rimasto, quando inarco. Cosa fare?
[#3] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno, purtroppo il dolore è rimasto ogni qualvolta iperestendo la.schiena all'indietro. Mi ha detto il mio medico che devo stare tranquilla e che secondo lui non si è rotto nulla, che si sente contratto dall'altro lato e che quindi per questo sento dolore lungo la colonna dal lato opposto. C'è da dire che però mi ha guardata un secondo.
Forse dovrei evitare di iperestendere per un po di tempo e vedere cosa succede? C'è da dire che ho una scoliosi comunque, lo noto vedendomi allo specchio, le costole di un lato sono leggermente più sporgenti che dall'altro, e questa cosa ce l'ho da quando ho 11 anni. Purtoppo il lavoro che faccio mi porta a stare seduta e storta diverse ore, secondo voi è possibile che sia piuttosto una malattia professionale?
A chi posso rivolgermi e che accertamenti posso fare?
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
In realtà la risposta a queste ultime repliche gliel'ho già data una settimana fa: "Se il dolore persiste ancora invariato dopo il riposo sarà opportuno farsi visitare dall'ortopedico". Avevo anche raccomandato "di sospendere qualsiasi attività fisica, del resto non è una scelta oculata fare stretching dopo aver riportato un trauma", tuttavia lei continua a sollecitare la schiena in iperestensione e poi chiede se non dovrebbe evitare di farlo. Senza averLa interrogata, ascoltata e visitata non ho elementi per dire di più, e tanto meno esprimere un parere sulla possibilità che sia una malattia professionale.
Rilegga la mia risposta del 3/8 e poi decida cosa fare, se seguire i miei consigli o continuare come sta facendo ;-) . Tutte e due le cose insieme non è possibile.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Ha perfettamente ragione dottore. Allora proverò a non provare più nemmeno a inarcare la schiena.
Mi domando una cosa: può eventualmente della ginnastica posturale risolvermi alla lunga il problema della scoliosi anche se sono una persona ormai adulta? Che si può fare per correggerla un pochettino ed evitare l'aggravamento? Quando riprenderò con il nuoto che accorgimenti devo tenere?
[#6] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La scoliosi non è modificabile. Per il nuoto, solo libero e dorso
L'ortopedico dopo la visita potrà darLe istruzioni più mirate
Cordiali saluti