Utente 383XXX
Salve, staff di medicitalia

con questo consulto volevo chiedervi un commento su un'holter ecg perchè è risultato ANORMALE

ECCO IL REFERTO:

ritmo sinusale con FC di 145BPM, durante la registrazione si osservano tratti di ritmo atriale ectopico, alcuni tratti di fibrillazione atriale risoltasi spontaneamente, si apprezza inoltre in striscia ECG delle ore 16:30 aritmia fasica respiratoria,assenza di aritmie ventricolari, il paziente riferisce senso di fiato corto e un'episodio di sincope (concomitante la fibrillazione atriale)
FC. massima registrata: 180BPM alle ore 18:45
FC. minima registrata: 41BPM alle ore 03:19

CONCLUSIONI-> ECG HOLTER ANORMALE

CORDIALI SALUTI


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il suo Holter ECG segnala anomalie di conduzione sopraventricolari, brevi episodi di F.A. sinusalizzati spontaneamente, una sincope da Lei segnalata in concomitanza di un run di F.A. ma nessun evento ventricolare significativo o preoccupante.

E' necessario che lei si rivolga ad un cardiologo che la valuti direttamente - è necessario se non l'ha già fatto eseguire un ecocardiogramma color doppler per valutare il suo cuore in toto e i diametri camerali, inoltre va effettuata una valutazione ematochimica con attenzione paricolare alla funzionalità tiroidea - e decida se metterla in terapia anticoagulante (TAO o NAO, anche se la TAO è a mio avviso preferibile per la possibilità della terapia antidotica ancora non disponibile per la NAO). La terapia anticoagulante a mio avviso va instaurata il più presto possibile.

Ciò fatto, se il caso, ci sarà la necessità di uno studio elettrofisiologico in Emodinamica, per considerare una ablazione che porrebbe fine a tutti questi disturbi, data anche la sua giovane età.

Se vuole può tenermi informato quando vuole.
Cari saluti.
[#2] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
grazie mille per la rapidità nell'evadere la risposta, per quanto riguarda la tachicardia cosa posso fare?

dimenticavo di dire che la settimana scorsa ho fatto un ECG in quanto mi ero sentito male e hanno riscontrato un ritardo di branca destra, mi può dare delucidazioni in merito?

CORDIALITA'
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
io leggo una frequenza di 180 bpm alle 18:45 ma non vi è segnalata se si tratti di ritmo sinusale, di una TPSV, di una delle microcrisi di F.A. segnalate.
Il referto farebbe pensare a una possibile TPSV dato che si parla laconicamente di "tratti di ritmo atriale ectopico".

Per contro leggo una bradicardia di 41bpm alle 03:19.

Forse mi sono spiegato male: se lei soffre di episodi di F.A., deve rivolgersi ad un cardiologo o ad una Unità Operativa di Cardiologia per instaurare una terapia anticoagulante.
Diversamente corre dei rischi.

Occorre inquadrare il suo caso con estrema attenzione.

Posso chiederle chi le ha prescritto l'Holter ECG/24h e dove l'ha eseguito? E per quali motivi?

Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Mi scusi

I 180 BPM sono di FIB.ATRIALE
I 41BPM sono di ritmo sinusale

l'ho eseguito per frequenti svenimenti all'improvviso
l'esame è stato prescritto dal medico di guardia del PS dove il 118 mi aveva accompagnato,

altra domanda di sua competenza: Lei ha parlato del "TPSV" cosa significa?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Bene,
un motivo in più per recarsi da un cardiologo brevissimo tempore e affidarsi a lui.
Le ripeto che occorre un Ecocolordoppler cardiaco, se non lo ha fatto, uno studio della funzione tiroidea, eventuali indagini elettrofisiologiche e l'instituzione di una terapia anticoagulante: l'ASA non la proteggerebbe da possibili eventi tromboembolici!!
Se è stato fortunato finora non sfidi ancora la Dea bendata: se i Cardiologi di "spessore" sono in vacanza, si rechi all'Ospedale della sua Città, con l'esito dell'Holter, presso l'U.O. di Cardiologia, eventualmente passando per il PS a cui può mostrare il tracciato e il referto.

Io le ho dato dei consigli: spero che siano utili e soprattutto che Ella non sottovaluti la situazione.

Arrivederci.
[#6] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
allora domani chiamo in ospedale per poi parlare con il primario di cardiologia e accordarci per una visita la quale porto anche il referto dell'holter, con la quale chiedo anche un'ecocardiogramma, se le fa piacere le dico quando ho l'esito di tutti gli esami che mi ha suggerito.


intanto le auguro una buona serata.

CORDIALI SALUTI
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Certo che mi farà piacere!!
Buona serata anche a lei!
V.C.
[#8] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
salve, ho eseguito ecocolordoppler, ecg transesofageo,per la funzione tiroiedea tutto risultato nella norma, ora ho una visita cardiologica ogni 3 mesi, la cosa che mi preoccupa è che ogni tanto ho una "stretta al petto " accompagnato da crampi al braccio sx, ultimo ecg eseguito era di ritmo sinusale 76 BPM, cosa potrebbe essere? Stress,Ansia?

Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
Il problema segnalato era la sua attività "irregolare" sopraventricolare con episodi di F.A.
Questo leggo nel referto che ha postato nel consulto.
Bene l'eco color doppler, benissimo quello transesofageo. E circa l'aritmia che fanno?
La vedono ogni tre mesi?
Mah, ognuno agisce in SCIENZA E COSCIENZA!
Del resto hanno il privilegio di poterla valutare direttamente
e con lei i suoi esami.
Per cui non mi intrometto oltre nella strategia diagnostico - terapeutica dei Colleghi perché sarebbe scorretto per di più per via telematica.
Anche sul dolore che riferisce, ancorché abbia la mia opinione e' bene che lo porti all'attenzione dei colleghi medesimi.
Non si può telematicamente dire se si tratta di stress o ansia: mi chiedo se piuttosto che un eco transesofageo non sarebbe stata più utile una prova da sforzo.
Ma questo pertiene alla libera decisione dei Colleghi.
Saluti cordiali!
[#10] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Per quanto riguarda l'aritmia ho una visita cardiologica ogni tre mesi, mi consiglia quindi di fare una prova da sforzo?

Cordialità
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Forse non mi sono spiegato bene.
Capita.
Ho capito che esami le hanno fatto compreso uno leggermente invasivo che, se inteso alla valutazione dell'esistenza di un Forame ovale pervio poteva essere risparmiato con metodiche altrettanto attendibili ma meno psicologicamente traumatizzanti.
Ho perfettamente inteso che lei ha la visita cardiologica per l'aritmia ogni tre mesi ma le spieghino: se tra un mese lei si mette a fibrillare asintomaticamente e ha ancora due mesi da attendere perché qualcuno faccia diagnosi, chi risponderà di eventuali complicanze?
Lei ha bisogno di uno studio elettrofisiologico anche se siamo ad agosto e la carburazione delle sale di emodinamica (alcune NON TUTTE) e' ridotta alle urgenze!
Non le sto dicendo di fare un test da sforzo, le sto dicendo che mi chiedo perche' le abbiano calato in esofago una sonda e non le abbiano fatto fare un test semplice come una pedalata....
In quanto al dolore si rechi all'U.O. che la segue e lo ponga alla loro attenzione.
Io a centinaia di Km di distanza di maggior aiuto non posso esserle. Mi creda.
Arrivederci.
[#12] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
ok grazie mille

CORDIALI SALUTI
[#13] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
mi è stata prescritta una terapia a base di chinidina secondo lei può funzionare?


CORDIALITA'
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
nostalgici i suoi medici!
Guardi lo dico per l'ennesima volta: lei va studiato con attenzione per una eventuale ablazione.
Se è vero che ha dei runs di FA.
La diidrochinidina, la flecainide (più maneggevole e meglio tollerata) il propafenone etc, o si usano nelle FA croniche, insieme alla TAO, (possono avere un razionale nella conversione di una FA in atto parossistica con la pratica "pills in the pocket") o non le servono a niente in quanto DEL TUTTO INCAPACI DI PREVENIRE LA FA, anche quella parossistica.
Lei mi ha chiesto un parere personale sulla diidrochinidina: le rispondo che non sono d'accordo!
Nulla togliendo ai colleghi che la seguono e di cui DEVE fidarsi.
Diversamente cambi colleghi.
Cari saluti.
[#15] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
ahahahahahaahahah,

tornando al discorso:

ora vedo se si può fare questa ablazione, se si procede le farò sapere il mio post operatorio e la convalescenza, al proposito ho alcune domande:

1- che complicazioni possono aver luogo?
2- per l'intervento le chiedo se si deve mettere il catetere vescicale (lo chiedo perchè per me è come una fobia)
3-che tipo di anestesia viene utilizzato?
4-potrei morire durante l'operazione?

in attesa di altro riscontro le mando i miei più

Cari saluti
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
Intanto consulti un aritmologo preparato che sappia fare il suo mestiere.
Può rivolgersi alla Cardiologia Interventistica dell'Arcispedale S.Maria Nuova diretta dal dott Manari a Reggio Emilia.
L'eventuale intervento di ablazione transcatetere è ormai routine, la durata dipende da cosa si deve fare ma non eccede le cinque ore, si fa in sedazione profonda e quindi necessita di cateterizzazione vescicale, le complicanze in mano esperta sono infinitamente più basse dei concreti rischi di una embolia cerebrale da FA asintomatica.
Il rischio di morire e' pari a quello di fracassarsi il cranio per un vaso di fiori che le cade in testa mentre bellamente lei gira per strada mangiando un gustoso gelato.
A lei la scelta, io ho assolto al compito di mandare un input.
Le ho suggerito Reggio perché è a lei vicino se i dati dell'account sono reali.
Data la tarda ora le auguro una serena notte portatrice di consiglio.
Mi tenga pure informato, su questo consulto.
Carissimi saluti!
V. C.
[#17] dopo  
Utente 383XXX

Iscritto dal 2015
Salve, ogni tanto sento il cuore che vibra senza motivo, ho eseguito ECG 1 o 2 giorni fa dove mi riscontrano un BAV 2ºgrado mobitz 1, ultimamente percepisco aritmie improvvise nelle ore notturne quando sono già a letto (verso le ore 23:30-02:00) fatto sta che ho come dei mancamenti improvvisi


Cordiali saluti
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Signore,
La sua problematica risale al 31 luglio.
Le sono stati dati consigli: li ha seguiti?
Diversamente è inutile che continui a postare scoperte sul suo cuore.
Vada da un cardiologo in carne e ossa e faccia quello che il Collega ritenga opportuno.
Cordiali saluti,
Caldarola