Utente 351XXX
Buongiorno in seguito a prostatite cronica l'urologo che mi segue mi ha prescritto due mesi di Lenidase e paracetamolo da 1 grammo ogni 8 ore per 10 giorni. Ho assunto paracetamolo una sola volta in precedenza, se ricordo bene per temperatura alta, e dopo un po' ho avvertito un collassamento piuttosto notevole. Siccome ho letto il foglio con le prescrizioni a casa mi è sembrato male chiamare l'urologo e discutere sulla dose. Volevo chiedere se la quantità prescrittami è da considerarsi eccessiva o meno! Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
la dose prescritta è più che corretta
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Nel ringraziarla per la risposta volevo chiederle se i parametri ai quali ci si attiene oggi riguardo questo antidolorifico sono per caso oggetto di revisione perché mi sembra di aver letto da qualche parte che la F.D.A. stia spingendo, visto l'abuso che si fa di questo prodotto negli Sati Uniti ( anche in Italia vedo che non si scherza), per ridurre il quantitativo massimo presente in ogni singola dose a 375 mg.! Grazie, distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
in Italia è ammesso il dosaggio max di 3 gr mentre in Europa à ammesso fino a 4 gr; pertanto stia tranquillo per quanto riguarda la dose prescritta
[#4] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Nuovamente grazie e cordiali saluti!