Utente 387XXX
salve dottori.il mio problema nasce da qualche settimana e mi preoccupa.in particolare sento forte il battito del cuore dopo una semplice camminata o dopo certi tipi di movimenti.dico subito che faccio una vita piuttosto sedentaria e che quando controllo il battito o poggiando direttamente la mano sul petto o sul polso non mi sembra ci sia battito irregolare ma semplicemente accelerato.la cosa strana è che ad esempio capita che salga le scale con un peso e sento il battito forte ma subito ho l'impressione di recuperare mentre magari cammino 5 minuti e invece questo battito forte lo sento per un pò.tale battito inoltre si presenta in determinate posizioni,come ad esempio quando sono troppo girato su un alto o peggio a pancia in giu sul letto.episodi di tachicardia per me non sono nuovi tanto che due mesi fa ho fatto una visita con tanto di ecg ed ecocolordoppler cuore e tsa ed era tutto normale,la pressione è 120 80 e il cardiologo mi prescrisse per sicurezza rx torace e analisi del sangue anche con dosaggio ormoni tiroidei ma tutto è risultato nella norma.l'ecg da sforzo invece lo feci in vista di un torneo di pallacanestro una decina di mesi fa e anche li nessuna aritmia o problema di sorta.l'unica cosa è che spesso ho un gonfiore addominale ma non so se questo può essere parte in causa nella mia sintomatologia.sono comunque piuttosto preoccupato.attendo vostre opinioni e vi ringrazio per il servizio.

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
la sua sembra una tachicardia sinusale legata alla vita sedentaria, al sovrappeso e all'ansia.
Intanto cominci a fare un pò di attività fisica (non palestra nè pesistica): passeggiate, un pò di nuoto ma DAVVERO a livello amatoriale, uso della bicicletta per spostarsi in città ora che il traffico è minore, uso dell'automobile solo quando è insostituibile.
Vedrà che piano piano la sua frequenza tornerà nella norma e sentirà meno l'affaticamento.

Ha fatto tutti gli esami che avrebbe dovuto fare: quindi, esclusa l'ansia che se severa va curata, lei non ha nulla di cardiologico.

Infine: l'unico modo di documentare la tachicardia è l'Holter ECG/24 ore: ne parli con il suo medico curante.

Buon lunedì.