Utente 307XXX
Buongiorno, da alcuni mesi lamento un frequente mal di schiena in zona dorsale. Una vertebra è dolente al tatto e da lì si origina il dolore, che avverto solo nella parte sinistra e in prossimità della colonna. Il dolore a momenti si acuisce e sembra un dolore muscolare, infiammatorio. Anche quando il dolore non è presente avverto in quella zona una specie di rigidità, come una contrattura. Il dolore non si irradia ad altre parti del corpo e finora non l'ho mai avvertito di notte.
Desidero fornire questi altri particolari: in questo periodo sono fortemente stressata a livello emotivo; sono solita portare una borsa alquanto pesante e la porto sempre sulla spalla sinistra; so di non avere una postura corretta, spesso le mie spalle sono curve in avanti; da qualche tempo ho problemi a due denti della parte destra della bocca che mi hanno indotta a modificare un po' la masticazione.
Ho letto che tutti questi fattori possono influire..
Qual è il vostro parere? Può essere una semplice infiammazione del trapezio? Ricordo che lo stesso dolore mi veniva stirando o lavando i piatti, ma ora mi succede molto più frequentemente di averlo. Può nascondere una patologia più seria? Non voglio pensare ad un tumore, ma mi preoccupa la sensazione di rigidità sempre presente e il dolore frequente. Che esami possono essere più indicati? In base alla vostra esperienza, in quali casi avete riscontrato questi stessi sintomi? Forse fratture vertebrali? Io non ho mai avuto incidenti o altri traumi.
Grazie in anticipo e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
È impossibile fare un ventaglio di ipotesi solo in base alla Sua descrizione, senza contare che sarebbe del tutto inutile: a Lei non serve sapere "cosa può essere" ma "cosa è". Non serve nemmeno chiedere in quali casi abbiamo riscontrato questi sintomi, perché nessuno di essi è specifico di una sola patologia e tutti sono comuni a numerose patologie. Visto poi che ha questi problemi da alcuni mesi mi chiedo perché non si sia fatta visitare da un ortopedico: questa è la sola cosa da fare. Sarà lui, dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata a decidere quali accertamenti gli (=al medico) servono e quindi a prescriverli. Una volta che li avrà eseguiti dovrà portargli immagini e referti in modo che possa completare la visita e decidere il da farsi. Per quanto riguarda il possibile ruolo dei denti dovrà farsi visitare da uno gnatologo; nell'attesa può postare il consulto nella sezione "Gnatologia" in questo sito.
Cordiali saluti