Utente 387XXX
Salve sono tre anni che nel periodo estivo, per 1-2 mesi, ho difficoltà ad iniziare la minzione ( ma la cosa è molto variabile nell'arco della stessa giornata, cioè a volte la faccio subito) ed ho un flusso ridotto e lento. Nel restante arco di tempo, quindi per quasi tutto l'anno, io urino normalmente e quindi subito e con flusso abbondante. Parlandone col medico curante pensa ad una prostatite cronica che ogni tanto si riacutizza accentuata da aspetti psicosomatici, dato il mio carattere molto ansioso, mentre esclude stenosi per il carattere intermittente del sintomo. La mia domanda è questa: secondo la vostra esperienza una prostatite cronica può dare solo questi sintomi e nient'altro tipo dolori, bruciori alla minzione ecc..?
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
a volte le prostatiti possono essere completamente asintomatiche altre volte determinare disturbi anche molto fastidiosi.
Nel caso specifico penso sia corretto programmare una visita specialistica per valutare lo stato della prostata e capire in questo modo se la sintomatologia descritta possa essere messa in relazione ad una infiammazione della ghiandola.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore per la risposta, la visita l'ho già prenotata per fine mese. Comunque mi pare di capire dalla sua risposta che sia possibile che la prostatite dia questi sintomi o sbaglio? Grazie di nuovo