Utente 324XXX
Buongiorno ,

sabato 1#agosto son stato in un pronto soccorso a milano per un reflusso gastrico molto forse , ho ernia iatale , etc etc

mi han fatto esame del sangue, che è risultato normale.

quando infermiera mi ha fatto prelievo venoso lasciando cannula dentro la vena dell'avanbraccio sinistro , ho provato un pò di male, pungeva, ma credo sia normale.

mentre attendevo risultati non ho provato altro dolore.

quando è stata tolta cannula o guida ho visto che c'era come una montagnetta piccola , una protuberanza non dove è stata bucata la vena ma pià a sud di qualche centimetro nell'avanbraccio.

come un grumo. anche se piccolo . ho chiesto al dottore dice che è normale.

a distanza di 3 giorni ho ancora tracce , dove è stato bucato c'è un alone verdognolo attorno,
e anche piu a sud dove avevo piccola protuberanza, è verdegnolo . il tipico colore delle vene.

un poco gonfio ma non mi fa male, nulla di che.

è normale ?

ho sospetto che sia stata danneggiata vena.
ma forse è solo il mio timore di ciò.

devo farmi visitare e fare ecodoppler ?

Grazie in anticipo

Saluti



[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la possibilità che nel corso di un accesso venoso si determini un piccolo stravaso è relativamente frequente, non implica il sospetto di errori nella procedura, non richiede accertamenti e tende a risolversi spontaneamente nel giro di qualche giorno.
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
capisco.

grazie.

saluti.