Utente 350XXX
Salve da anni soffro di ansia generalizzata ho fatto diverse cure ma non ne sono mai uscita fuori , anche perche non tollero bene gli antidepressivi o forse sono proprio io che li rifiuto vado avanti con il tavor da 1 mg ma ho bisogno di altro...sono andato alla ricerca di integratori e mi sono imbattuta sul serplus del dott mainardi mi sapere dare informazioni maggiori e se e realmente efficate x ansia? Oppure se mi aiutare con qualche suggerimento sempre su integratori mille grazie e aspetto con ANSIA buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Massimo Del Bene
20% attività
0% attualità
8% socialità
PESARO (PU)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Dare una risposta seria su due piedi,offline,non e' facile,occorre una bella anamnesi...
Innanzitutto e' corretto partire dall'alimentazione,per correggere eventuali squilibri nutrizionali (intestino e' il secondo cervello),poi ci sono vari approcci fitoterapici e omeopatici integrativi.Sicuramente il fai da te leggendo qua e la,non e' molto efficace,bisogna risolvere a monte i blocchi emozionali e iniziare assieme al terapeuta,che ti riporta in carreggiata,un percorso e un corretto stile di vita.
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio x il suo consulto ma lei conosce questo serlus?
[#3] dopo  
Dr. Massimo Del Bene
20% attività
0% attualità
8% socialità
PESARO (PU)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Non lo conoscevo,di prodotti ce ne son tanti...
Leggendo in rete mi sembra possa essere equiparato al colostro bovino,come meccanismo di azione,niente di nuovo sotto i ponti.
L'importante e' far diagnosi fisiopatologica,capire cosa si vuol ottenere,uno strumento vale l'altro,in linea di massima.
Nel caso del Serlus,sarebbe un riequilibratore intestinale,si torna al concetto da me espresso nella risposta precedente (alimentazione,intestino come secondo cervello...),ben venga la serotonina,andata di moda per 20 anni,ora mi sembra che ci si sia spostati verso la dopamina...
Il Corpo umano,inteso non solo come corpo fisico,e' una struttura intelligente,in grado di riequilibrarsi autonomamente se tutti gli organi funzionano bene sinergicamente.