Utente 117XXX
Gentile dottore,
nel dicembre del 2012 mi sono beccato un'infezione da adenovirus all'occhio sinistro che poi ha interessato anche l'occhio destro. L'infezione è stata curata con Exocin e Lotemax.
Da allora è iniziato il mio calvario perchè, soprattutto dall'occhio sinistro, vedo sempre male. Mi sono sottoposto a decine di visite da più specialisti e continuo a fare cure a base di colliri al cortisone. Tra tutti il flumetol.
Ho sempre avuto una visione offuscata ma non mi è stato mai diagnosticato nessun astigmatismo fino a tre mesi fa quando l'oculista mi dice che nell'occhio sinistro mi mancano 5 diottrie, mentre nell'occhio destro solo 0.5. In quest'ultimo però noto da qualche giorno un leggero peggioramento.
Il mio oculista, che mi ha visitato due settimane fa, mi dice che devo avere pazienza, che col tempo gli infiltrati scompariranno e tutto tornerà come prima.
Adesso sono passati più di due anni e mezzo.
Cosa posso fare?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro e giovane amico,
la soluzione definitiva dei disturbi degli esiti di una cheratocongiuntivite da adenovirus e’ una PTK laser , queste sono le linee guida internazionali.
I piccoli leucomi non scompaiono mai del tutto se non un trattamento laser , approfittando dell’occasione potra’ aggiungere una PRK e risolvere anche la differenza di miopia (anisometropia) che ha tra un occhio e l’altro.
le allego un mio articolo che trova su medicitalia

cheratocongiuntivite epidemica (CCE) e la febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC)

Gli ADENOVIRUS causano febbre elevata sempre associata a bronchiti, tracheiti e polmoniti, congiuntiviti e cheratiti superficiali e profonde (infezioni della cornea) .
Gli adenovirus sono virus a DNA con tre antigeni che possono essere usati per identificare e tipizzare i virus.
il 5 % delle malatttie respiratorie è provocato da adenovirus.
I diversi sierotipi possiedono caratteristiche epidemiologiche alquanto differenti: il tipo 3 provoca una sindrome caratteristica di febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC) nei bambini , che compare spesso durante le vacanze estive, quando si e' in gruppo, ad esempio in campeggio , nei campi scout e nelle piscine.
La cheratocongiuntivite epidemica è provocata da vari sierotipi : viene segnalata spesso nelle comunita' : scuole, caserme, fabbriche e molto spesso proprio nelle Cliniche Oculistiche.
Ci si infetta con gli adenovirus con il contatto con secrezioni di una persona infetta o tramite il contatto con un oggetto contaminato.
L'infezione viene contratta per via aerea o tramite l'acqua (la si prende anche nuotando).
La febbre adeno faringo congiuntivale (FAFC) febbre, faringite , linfoadenopatia , congiuntivite e cheratocongiuntivite, viene spesso contratta attraverso l'acqua contaminata.
Il periodo di incubazione è di 5-10 gg.
Un reperto frequente è rappresentato da una linfoadenopatia preauricolare e retrocervicale, più evidente sullo stesso lato dell'occhio più colpito.
Talvolta si sviluppa mal di gola , emorragie congiuntivali ed edema periorbitale.
La cheratocongiuntivite epidemica (CCE) da adenovirus è una grave malattia epidemica .
Fu notata dapprima in Giappone per molti anni, per poi dare epidemia negli USA, durante la seconda guerra mondiale.
L'esordio è acuto : occhio rosso (RED EYE) con chemosi congiuntivale, edema periorbitario, linfoadenopatia preauricolare e opacità corneali superficiali e profonde sempre dolorose.
La cheratocongiuntivite epidemica (CCE) da adenovirus puo' durare fino a quattro settimane , ma le opacità corneali possono permanere anche tutta la vita ,con una grave deficit permanente della VISTA!

Da qui nasce la necessita' di eseguire una PTK con laser ad eccimeri.

La PTK (Photo Therapeutic Keratectomy) è un trattamento con laser ad eccimeri simile ha uno scopo "terapeutico" o a rende infatti trasparente la cornea.

La PTK o cheratectomia fototerapeutica è una tecnica che viene utilizzata per asportare tessuto corneale alterato nelle sue caratteristiche di trasparenza e regolarità come proprio i piccoli e diffusi leucomi da cheratiti e cheratocongiuntiviti da adenovirus.

La PTK è un necessario strumento terapeutico per molte patologie corneali: distrofie ereditarie, leucomi, nubecole,cicatrici corneali da corpo estraneo o da lesioni da colpo d’unghia, haze corneali post chirurgici ed infine per quelle erosioni corneali recidivanti.

www.oculistiaimo.it

in bocca al lupo

suo luigi marino
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
grazie per la risposta.
Visto che in questi ultimi mesi ho notato un peggioramento del visus in entrambi gli occhi è possibile che si sia verificata una ricaduta?
Il virus è ancora attivo?
Devo continuare il trattamento con flumetol?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
SUE DOMANDE

1)Visto che in questi ultimi mesi ho notato un peggioramento del visus in entrambi gli occhi è possibile che si sia verificata una ricaduta?

Risposta
una riacutizzazione dopo tanto tempo e' rara
forse ileucomi corneali stanno peggiorando
oppure dopo tanto CORTISONE in collirio
non sara' aumentata la pressione oculare?


2)Il virus è ancora attivo?

Risposta
Penso proprio di no

3)Devo continuare il trattamento con flumetol?

Risposta
questa e' una domanda che deve formulare al suo medico oculista curante

le ricordo le nostre linee guida e il nostro codice Deontologico

Attenzione:
MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante.
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Marino,
purtroppo la mia situazione non migliora. Anzi va sempre peggio. Chi mi ha visitato sostiene che è meglio evitare il laser poichè in entrambi gli occhi è in atto un processo infiammatorio. In effetti i miei occhi sono sempre rossi e ho sempre del muco depositato nella parte interna della palpebra inferiore.
Per evitare di assumere sempre cortisone ho iniziato da 3 giorni un collirio alla ciclosporina (0.5%) che dovrei mettere per 3 mesi.
Onestamente sono disperato. Non so più cosa fare.
Mi chiedo se questo problema non sia legato alla situazione delle mie tonsille.
[#5] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Inoltre, ad ogni visita effettuata gli infiltrati non captavano la fluorescerina. Questo vuol dire che la cheratite non è in corso?
Grazie
[#6] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
se desidera si rechi in un centro di eccellenza in Oftalmologia

Roma ne ha tanti

altrimenti venga a Milano






buona giornata