Utente 826XXX
Gentile Dottore,nel 2005 ricovero in ospedale per ischemia celebrale,e 10 giorni fa il ricovero in ospedale di mia nonna per vertigini, e vomito, gli sono stati effettuati, tac con liquido di contrasto, ecocolor doppler tsa,e esami del sangue, cardiogramma.
il risultato della tac è "non alterazioni tomodensitometriche dei parenchimi cerebrali che non presentano aree di anomala impregnazione di MDC.
strutture della linea mediane in asse.
ventricoli simmetrici con ampiezza compatibile con l'età della paziente(anni 81).Manifestazioni di atrofia cerebrale.Puntiforme calcificazione a carico dei nuclei della base a sx.
piccola lacuna ipodensa, si reperta in adiacenza del ventricolo laterale di sx.
Esito dell'ecocolordoppler: lesioni ats diffude, in assenza di stenosi emodinamicamente rilevanti.
Diagnosi alla dimissione: SINDROME VERTIGINOSA, IN ATEROSCLEROSI CAROTIDEA VASCULOPATIA CEREBRALE.
Vorrei cortesemente sapere il significato di questi esiti.
Ringraziando anticipatamente
porgo cordiali saluti
Sonia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Le lesioni ateromasiche (placche di colesterolo) alle arterie carotidi sono in questo caso non gravi e compatibili con l'età. La TC encefalo ha evidenziato un quadro di atrofia cerebrale diffusa compatibile con l'età (è un normale invecchiamento del cervello). Si è verificato un piccolo ictus ischemico cerebrale (l'area ipodensa) che ha determinato i sintomi descritti. Terapia utile (sicuramente già consigliata dal neurologo): aspirina, ipolipemizzanti, omega tre.
Ridurre i fattori di rischio: controllare la glicemia, colesterolo e trigliceridi, la pressione non deve superare 120/80, no fumo, dieta povera di grassi animali....

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 826XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la sua disponibilità, e per la gentilezza nel fornirmi questo chiarimento.
Cordiali saluti.
sonia.